facebook rss

Lavori terminati in 5 mesi
La Rocca ora è in sicurezza

ARQUATA - L'impresa Sparti ha annunciato la fine dell'intervento sull'antico monumento simbolo del Piceno. Dopo i mugugni degli abitanti, rimosso il cartello informativo posizionato in loco

La Rocca di Arquata è stata definitivamente messa in sicurezza dall’impresa di costruzioni Sparti. Ultimo passo, la rimozione della campana che ha consentito all’antico baluardo fortificato, seriamente ferito dalle scosse telluriche che hanno colpito il Piceno tra il 2016 e il 2017, di operare questo step relativo alla stabilità.
Un intervento articolato, complesso e delicato ha tenuto impegnato l’impresa per cinque mesi: un tempo tutto sommato molto breve in cui, sotto l’attenta supervisione del Mibact, gli operai hanno lavorato alacremente e con la massima attenzione per la protezione e la salvaguardia della rocca, simbolo di un intero territorio, nonostante le condizioni a volte difficili dal punto di vista del meteo.

La Rocca di Arquata (foto Riti)

«Negli ultimi giorni, a voler comunicare la conclusione dei lavori, abbiamo apposto un cartello informativo con lo scopo di sottolineare la cooperazione con il Ministero per i Beni Culturali con l’obiettivo comune di valorizzare il territorio; ascoltando le reazioni del territorio, tuttavia, abbiamo deciso di rimuoverlo prontamente: con molta
probabilità abbiamo sottovalutato le conseguenze di un segnale che poteva facilmente essere male interpretato. -spiegano dell’impresa Sparti- Grazie ai cittadini, quindi, abbiamo deciso di rimuovere il cartello e lasciare alla Rocca il compito di raccontare la sua storia, in nome di tutti gli abitanti del territorio di Arquata e del Piceno».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X