facebook rss

Picchiava la moglie incinta,
arrestato dalla Squadra Mobile

ASCOLI - E' stata decisiva una consulenza medico legale nonchè le segnalazioni giunte dai sanitari del Mazzoni

Un quarantenne residente nella zona montana del Piceno è finito in manette con l’accusa di lesioni, violenza privata e sequestro di persona per aver picchiato la compagna incinta di nove mesi. Una vicenda incredibile finita grazie all’intervento della Squadra Mobile che grazie anche alle denunce dei medici del Mazzoni hanno posto fine al calvario di una donna che poi ha per fortuna partorito senza problemi il figlio che aveva in grembo. L’allarme è scattato quando le lesioni della donna, giunta più volte al nosocomio ascolano, hanno raggiunto la prognosi di 40 giorni. Da qui le indagini e la consulenza medico legale che ha smascherato le violenza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X