facebook rss

Ascoli, rivoluzione anche
nello staff sanitario: con Allevi e Zu
torna pure Nazzareno Salvatori

SERIE B - Si attende l' annuncio ufficiale. Il direttore tecnico dell'Officina dello Sport si occuperà del recupero dei calciatori infortunati. Escono Salvi e Damiani che pure hanno dato un positivo contributo di professionalità

Nazzareno Salvatori

di Bruno Ferretti

Anche nel settore sanitario dell’Ascoli Calcio è in atto una sorta di rivoluzione. Sono tornati, nelle rispettive funzioni, il medico ortopedico Pasquale Allevi e il fisioterapista Giustino Zu. Entrambi in passato hanno lavorato, per diversi anni, con la società bianconera. Dovrebbero prendere il posto, rispettivamente, del responsabile sanitario Serafino Salvi e del fisioterapista Massimiliano Damiani i quali, pure, hanno dato un contributo importante all’Ascoli dal punto di vista professionale. Un’altra novità, in attesa di ufficialità, è quella del rientro nello staff sanitario del professor Nazzareno Salvatori il quale, proprio nell’Ascoli, iniziò la sua carriera di preparatore atletico. Salvatori, che è il direttore tecnico dell’Officina dello Sport – qualificato Centro specializzato per il recupero degli atleti (direttore scientifico Giuseppe Annino, coordinatore scientifico Nicola Silvaggi; preparatori fisici Paolo Amadio, Marco De Santis e Rocco Sassone – dovrà occuparsi dei calciatori infortunati.

Massimiliano Damiani

L’ascolano, già insegnante di educazione fisica, vanta una lunga e brillante carriera. Ha fatto parte per tanti anni dello staff di Carlo Mazzone in Serie A. Ha lavorato con Brescia, Ancona, L’Aquila e Calvisano (squadre di rugby di serie A), Livorno, poi anche all’estero (Qatar, Romania, Bulgaria, Scozia), alla Salernitana. La sua ultima squadra è stata il Modena in B: due stagioni fa era nello staff dell’allenatore Hernan Crespo. Da definire la posizione del dottor Francesco Colautti che nel passato campionato ha svolto il ruolo di coordinatore dell’area medica. Potrebbe restare in veste di consulente medico esterno. Lavori in corso, insomma, anche nel settore sanitario del nuovo Ascoli.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X