facebook rss

Ascoli, la Lega rivendica
il candidato sindaco per il 2019

ARENGO - Martedì si è riunita l'assemblea cittadina del partito di Salvini. Il partito di Salvini chiede di indicare il nome del possibile successore di Guido Castelli alle amministrative del prossimo anno

Iniziano ad aprirsi i “giochi” in vista delle elezioni amministrative 2019. Il mandato del sindaco Guido Castelli e della sua giunta è agli sgoccioli e nei partiti c’è fermento. A prendere posizione, con alcune indicazioni molto precise, è la Lega che, dopo l’ottimo risultato delle ultime elezioni politiche, è intenzionata a “dare le carte”. Martedì scorso si sono riuniti il direttivo e l’assemblea cittadina dei militanti della Lega, presiedute entrambe da Roberto Maravalli, segretario della sezione ascolana del partito di Matteo Salvini.

Andrea Antonini e Roberto Maravalli

«All’ordine del giorno delle riunioni -spiega Maravalli- ci sono state le politiche della Lega per le prossime amministrative di Ascoli Piceno. Dalla riunione è emersa la tendenza a voler confermare le alleanze all’interno del centro-destra tradizionale, comprese le liste civiche di maggiore spessore.  All’unanimità, per acclamazione, l’assemblea ha richiesto ai quadri direttivi di volere una candidatura a sindaco proveniente dalle militanze della Lega stessa». I rumors danno in pole position per l’Arengo il nome di Andrea Maria Antonini, attuale consigliere comunale e provinciale, nonché commissario provinciale della Lega. Si tratta sicuramente della figura con più esperienza e spessore politico visti i numerosi incarichi di governo (assessore comunale e provinciale nonché vice sindaco nel Celani bis) rivestiti negli ultimi venti anni. Antonini in precedenza era dato come sicuro candidato consigliere alle Regionali nel 2020, ma nelle ultime ore il suo nome sta tornando prepotentemente in auge per il Comune. Per la Regione, invece, il nome caldo è quello dell’assessore comunale Giovanni Silvestri, dotato di un forte consenso in città, la cui candidatura nella lista di Forza Italia nel 2015 fu cancellata la notte prima della presentazione delle liste.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X