facebook rss

Il quad della Misericordia
salva un ragazzo
dalla congestione

GROTTAMMARE - Primo intervento operativo del mezzo veloce in dotazione ai volontari in grado di intervenire immediatamente in caso di chiamata al 118. Il ragazzo è stato poi trasferito in codice giallo in ospedale

di Maria Nerina Galiè

Speedy Dae, il defibrillatore veloce in dotazione alla Misericordia di Grottammare è in grado di intervenire in un minuto dalla chiamata di emergenza. Lo ha dimostrato nella tarda mattinata del 2 agosto, data da segnare sul calendario come il giorno della prima attivazione dell’innovativo sistema di soccorso tramite il 118, a cui il mezzo risponde in via prioritaria.

Il quad attrezzato per il soccorso immediato anche in riva al mare.

Per fortuna quello che poteva sembrare un infarto era solo una grave forma di congestione ai danni di un ragazzo che, dopo essersi esposto al sole per alcune ore, ha cercato ristoro in una bibita ghiacciata tracannata tutta d’un sorso. Di lì a poco i primi sintomi, crampi allo stomaco, pressione alta e attacchi ripetuti di vomito: sintomi preoccupanti che hanno indotto a chiedere immediato aiuto. Dalla chiamata al pronto soccorso all’arrivo del quad salvavita, che come tutti i giorni transitava sul lungomare della Perla dell’Adriatico, è trascorso un solo minuto, un lasso di tempo brevissimo ed essenziale per fare la differenza in caso si fosse trattato di una questione di vita o di morte. Nel frattempo sul posto dell’intervento, uno stabilimento balneare vicino a Piazza Kursaal, è sopraggiunta anche l’ambulanza della Misericordia che ha provveduto al trasporto del giovane, in codice giallo, all’ospedale Madonna del Soccorso di San Benedetto del Tronto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X