facebook rss

Ascoli, nei 21 campionati in B
293 vittorie e 1.031 punti
Mancano 7 gol per arrivare a mille

SERIE B - Tutti i numeri dei campionati cadetti disputati. Nel 1973-1974 e nel 1977-1978 solo tre sconfitte. Grandi allenatori e quattro presidenti : Rozzi, Benigni, Bellini e Tosti

Carlo Mazzone e Costantino Rozzi

di Bruno Ferretti

L’Ascoli si sta preparando per disputare il suo 22° campionato di Serie B. Ventidue campionati cadetti che, uniti ai 16 di Serie A fanno 38: quasi 40 di calcio ai massimi livelli, che non sono certo pochi per la squadra di una piccola città di provincia.

Mimmo Renna con il difensore Legnaro

L’Ascoli si è affacciato alla ribalta del calcio che conta all’inizio della degli anni Settanta sotto la guida dello storico tandem formato dal presidente Costantino Rozzi e dall’allenatore Carlo Mazzone. Nel 1972-1973 mancò di un solo punto la promozione in Serie A. Promozione che tuttavia centrò nel successivo campionato 1973-1974.
Nei 21 tornei cadetti disputati l’Ascoli ha disputato 846 partitre conquistando complessivamente 1.031 punti, una cifra che comprende sia le vittorie che valevano 2 punti, sia quelle che successivamente sono state premiate con 3 punti. Le vittorie sono state 293, i pareggi 270, le sconfitte 273. Nei conteggi non sono comprese le partite di spareggio playoff e playout, come il recente doppio confronto con l’Entella. Non c’è stata una grande differenza fra i gol realizzati (993) e quelli subìti (973).

Vujadin Boskov

I campionato in cui i bianconeri hanno vinto il maggior numero di partite (ben 26) è stato il 1977-1978 quello “dei record” culminato con la seconda promozione in serie sotto la guida tecnica di Mimmo Renna. Nel 1977-1978 l’Ascoli stabilì anche il minor numero di sconfitte (solo 3: a Genova con la Sampdoria, a Terni e a Monza). Tre sole sconfitte anche nel campionato 1973-74, quello della prima storica procione con Mazzone in panchina.
A proposito di allenatori, l’Ascoli in B ha avuto, oltre a Mazzone e Renna, altri grandi tecnici come l’indimenticabile Vujadin Boskov, artefice della terza promozione nel 1985-1986, Nedo Sonetti trainer della quarta promozione del 1990-1991. Nei primi anni Duemila, dopo 7 anni di C, fu Bepi Pillon a riportare i bianconeri in B (2001-2002).
Giuliano Tosti sarà il quarto presidente dell’Ascoli in B dopo Costantino Rozzi, Roberto Benigni e Francesco Bellini. A Tosti e al suo rinnovato Ascoli un sincero in bocca al lupo.

Nedo Sonetti

Bepi Pillon

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X