facebook rss

Lovato: «Ardemagni è una opzione,
ma rivogliamo Ganz ad alti livelli»

SERIE B - Il dg Lovato a tutto campo alla presentazione dell'attaccante belga Ngombo: «Ho l'impressione che si vada verso un campionato a 19. La prossima settimana avremo arrivi importanti e chi è di troppo non giocherà. La campagna abbonamenti? Un tributo ai 120 anni di storia: prezzi invariati e incentivi alle famiglie e a chi viene da lontano»

Il dg Gianni Lovato e Ngombo oggi in sede

La conferenza stampa di presentazione dell’attaccante belga ex Genk Ngombo è stata l’occasione per approfondire con il dg Gianni Lovato le tematiche legate alla campagna abbonamenti, lanciata proprio stamane, al mercato e alla situazione di incertezza sull’inizio del prossimo campionato di Serie B: «La campagna abbonamenti di quest’anno è un tributo ai 120 anni di storia dell’Ascoli, all’immagine del club, tra i più antichi d’Italia e al ritorno allo storico marchio. Il patron Pulcinelli e il presidente Tosti hanno voluto mettere in rilievo questi aspetti. Siamo fieri ed orgogliosi di tutto quello che l’Ascoli rappresenta. Quanto alla politica dei prezzi, la società, nonostante gli sforzi economici che sta facendo e che farà, ha lasciato i prezzi invariati, mantenendo gli incentivi per i tifosi che provengono da fuori provincia e introducendo il “pacchetto famiglia” per chi è sottoposto a una spesa maggiore».

Sul mercato ha detto: «Ardemagni è una delle opzioni in attacco. Ganz è un giocatore che vogliamo assolutamente riportare a livelli importanti. E’ stato un grande investimento sia per la precedente gestione che per l’Ascoli di oggi che ha l’impegno di pagare il suo cartellino. E’ d’obbligo per noi mettere Ganz nelle condizioni di rilanciarsi. Poi vale per tutti: se ci sono opportunità importanti è tutto rivedibile, nessuno è incedibile. Rosa ampia? Sì, ma il cruccio sarebbe stato non essere stati bravi a trovare possibili nuove squadre ai calciatori in esubero. In  realtà ne abbiamo trovate anche interessanti, ma se alcuni sono ancora qui è perché ci sono state difficoltà da parte dei calciatori ad accettare determinate sistemazioni. Finora per un motivo o per un altro ci siamo sempre imbattuti in rifiuti e questo in qualche misura ci condiziona. Se però ci fossimo fermati sul mercato in attesa delle uscite, a questo punto saremmo stati molto indietro. Garantiamo a tutti i migliori diritti, ma chi decide di restare va incontro a una stagione in cui non giocherà. Nei prossimi giorni ci saranno arrivi importanti in ogni reparto per presentarci così ai nastri di partenza con una rosa assolutamente competitiva».

La chiusura è stata sull’incertezza che regna in Serie B relativamente all’inizio del campionato: «Nell’assemblea di Lega è stata rinnovata unanimemente l’intenzione di bloccare i ripescaggi, cosa già deliberata nella precedente assemblea di Lega a cui aveva preso parte la vecchia società. Balata sta portando avanti questa linea, ci siamo scritti anche ieri e mi ha ribadito che si sta lavorando in questo senso, poi è chiaro che la decisione spetta alla Figc, ma l’impressione è che si vada verso una B a 19 squadre. Ci aspettiamo qualche comunicazione in giornata. Sulla partenza dei campionati Balata mi aveva detto che avrebbe fatto di tutto per confermare la data inizialmente stabilita e, se non ci saranno ripescaggi, penso che sia possibile».

Cla.Ro. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X