facebook rss

Ascoli, esordio interno col Cosenza
Lo ha deciso il sorteggio
dopo un pomeriggio da incubo

SERIE B - Incredibile ennesima pagina nera per lo sport italiano. La Federcalcio ha tentato di bloccare i calendari. Un mega spezzatino senza precedenti che prevede un anticipo il venerdì alle ore 21, poi tre partite il sabato alle 15 e una alle 18, quindi una gara alle 15 e una alle 21 della domenica e infine il posticipo del lunedì alle ore 21. Stabiliti anche cinque turni infrasettimanali e quattro pause per la Nazionale

Il pallone con cui si giocheranno tutte le partite del campionato di Serie B 2018-2019

Esordio in casa col Cosenza neopromosso dalla C per l’Ascoli di Vivarini che farà dunque il suo esordio ad agosto al “Del Duca”. Ma non finisce il braccio di ferro tra la Federcalcio e la Lega di B, e a rimetterci alla fine non solo è il calcio ma lo sport italiano e la sua immagine fortemente minata. Avvilente ciò che è accaduto a Milano dove oggi era in programma la cerimonia di sorteggio del calendario della Serie B. Una cerimonia che è diventata prima un giallo e poi un farsa, con una riunione in Federcalcio i cui avvocati avrebbero sconsigliato di provedere al sorteggio. Dopo le dirompenti polemiche dei giorni scorsi sulla formazione della griglia del nuovo campionato cadetto – alla fine è stato ufficialmente deciso che quest’anno la B sarà a 19 squadre (lo scorso anno erano 22 e quindi sono 6 le gare in meno per ciascuna squadra, che ne disputerà 36 anzichè 42) – il campionato di calcio di Serie B 2018-2019 prenderà ufficialmente il via venerdì 24 agosto, cioè fra nove giorni, con l’anticipo delle ore 21 che in tivù sarà trasmesso in chiaro sulla Rai. E’ questa la prima novità emersa dalla cerimonia di sorteggio (iniziata con notevole ritardo rispetto a quanto stabilito per la mancanza di rappresentanti di alcune società, presente per l’Ascoli Calcio il direttore generale Gianni Lovato) che si è svolta oggi a Milano, anzichè a Cosenza come programmato da tempo.

Il dg dell’Ascoli Lovato con il nostro Bruno Ferretti (Foto Romy)

In un clima di coas totale, viene fuori che si tratterà di un mega spezzatino senza precedenti, così… impiattato: l’anticipo si giocherà sempre il venerdì alle ore 21, il sabato si giocheranno tre partite alle ore 15 e una alle ore 18, la domenica una alle ore 15 e una alle ore 21, infine il posticipo del lunedì alle ore 21. Cinque i turni infrasettimanali previsti per la stagione che va a cominciare: martedì 25 settembre, martedì 30 ottobre, giovedì 27 dicembre, martedì 26 febbraio, martedì 2 aprile. Il campionato, infatti, si fermerà per gli impegni della Nazionale, in queste date: sabato 8 e domenica 9 settembre 2018, sabato 13 e domenica 14 ottobre 2018, sabato 17 e domenica 18 novembre 2018, sabato 23 e domenica 24 marzo 2019.

 

PRIMA GIORNATA: Ascoli-Cosenza, Benevento-Lecce, Brescia-Perugia- Cittadella-Crotone, Cremonese-Pescara, Foggia-Carpi, Verona-Padova, Salernitana-Palermo, Venezia-Spezia. Riposa Livorno

 

 

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X