facebook rss

Il sound intramontabile dei Ramones
Al grido di “Hey ho! Let’s go”
Ascoli diventa capitale del punk

L'EVENTO - Il mitico batterista Marky Ramone sarà di scena il 27 agosto in piazza Arringo grazie al "DistrArte Festival". Tre giorni di musica, laboratori e una mostra fotografica ad alto contenuto rock con Henry Ruggeri. Tra gli ospiti anche Cimini e Asia Ghergo. Il sindaco Castelli: «Iniziativa di grande qualità»

Il mito Marky Ramone

di Luca Capponi 

Al grido di «Hey ho! Let’s go» Ascoli diventa la capitale del mondo punk rock. E lo fa nel segno indelebile dei Ramones e del suo ultimo mito ancora in vita: Marky, il batterista dello storico sodalizio che ha rivoluzionato la musica moderna, colui che nel 1978 subentrò al post di Tommy Ramone e che rimase al suo posto fino allo scioglimento della band avvenuto nel 1996.
Marky, pseudonimo di Marc Steven Bell, sarà infatti la star di punta della quarta edizione del “DistrArte Festival“, che dal 27 al 29 agosto invaderà il centro storico, piazza Arringo in primis, con la sua messe di eventi. Tutti interessanti e di gran caratura, come ben spiegato durante la presentazione ufficiale dell’iniziativa organizzata dall’associazione “7Ap” in tandem con il Comune.

I ragazzi di “7Ap” con Castelli, l’assessore Dragoni e Sara Cappelli di Ascoli Musei

Ad aprire ufficialmente il “DistrArte”, domenica 26 agosto alle 19, sarà l’inaugurazione della mostra “Rocks & Shots” di Henry Ruggeri presso l’area archeologica di Palazzo dei Capitani. Ruggeri è il fotografo ufficiale di Virgin Radio ed ha immortalato tutti i mostri sacri della musica internazionale, da Springsteen ai Pearl Jam; la sua carriera si lega a doppio filo alla storia dei Ramones, poiché è iniziata proprio intrufolandosi nel backstage di un loro concerto, nel lontano 1989. La mostra ospiterà memorabilia del mondo Ramones (tra cui il loro primo poster autografato, pezzo raro dal valore inestimabile) e una ampia sezione di immagini anche di altri artisti. Sarà visitabile durante i giorni del festival con orario 16-20, ad ingresso gratuito.
«Quest’anno rispetto al passato non siamo riusciti ad organizzare il contest che avevamo in previsione, quello dedicato alla scultura, ma abbiamo alzato l’asticella dal punto di vista degli ospiti. -spiega Luca Virgulti, presidente di “7Ap”- Oltre a Marky Ramone, infatti, avremo Asia Ghergo e Cimini, nonché i gruppi vincitori del concorso “DistrArte”, vale a dire i Vertical Lines e i Dorothea, che apriranno proprio il live di Marky, lunedì 27 agosto alle 21».
Il programma è ben ricco e prevede anche i laboratori artistici per bambini ideati insieme ad Ascoli Musei (ogni giorno alle 16 in piazza Arringo, prenotazione obbligatoria), lo spettacolo street “Un passo avanti” (alle 17) ed il dj set in vinile di “Fatti un giro” (ore 18). Solo il 29 agosto, alle 19, spazio anche all’esibizione della scuola Miniera delle Arti/Tina Dance.

Federico Cimini

Infine la musica, attesissima, che il 28 agosto prevede anche le performance di Alex Accorsi e Alessandra Ercoli, seguiti da The Relics (gruppo modenese segnalato dallo stesso Marky Ramone); a seguire, il 29, altra bella accoppiata con il cantautore emergente Federico Cimini, che arriva con il suo nuovo disco “Ancora meglio”, e con la musicista/youtuber Asia Ghergo, la giovane cantante di Civitanova nota per le sue cover indie.
«Diamo atto a questi ragazzi di avere organizzato un festival di gran qualità mettendoci passione, impegno e lavoro, ingegnandosi anche per trovare i fondi necessari. -sottolinea il sindaco Guido Castelli– Tutto ciò credo sia un indice di salute per la comunità oltre che un altro veicolo di promozione, data la grande caratura di Marky Ramone». A corroborare quanto detto dal primo cittadino anche l’assessore alla cultura Piersandra Dragoni, che ha lodato la scelta rock «in barba ai monopoli culturali e a chi cerca di dividere e creare polemica anche quando si parla di arte», riferendosi a quanto accaduto di recente dopo il concerto di Goran Bregovic in piazza del Popolo ed ai mugugni ignoranti di chi non ha gradito la sua esecuzione di “Bella ciao”.
E Marky? Non lo abbiamo mica scordato. Il mito arriverà nella serata di domenica, quando è in programma una cena speciale con i fan che vogliono incontrarlo da vicino e al tempo stesso sostenere il festival (luogo segreto, info sulla pagina Facebook di “DistrArte”, numero chiuso); nessuna richiesta particolare da rockstar viziata, solo una stanza con, tassativo, una vasca da bagno per rilassarsi dopo il concerto. Già, perché il buon Marky, dopo una vita di eccessi (insieme ai suoi compagni di avventura ne ha combinate un po’ di tutti i colori) non tocca alcol da 24 anni, cioè da quando fu allontanato dalla band proprio per tali problemi, e durante i live è solito dare più del 100%. Curiosità, dunque, per quanto accadrà sul palco di piazza Arringo, a cavallo di successi intramontabili come “I wanna be sedated“, “Blitzkrieg bop” e “Sheena is a punk rocker”.
L’ingresso è gratuito.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X