facebook rss

Proseguono i disagi sulle strade
Galleria ancora chiusa,
A14 e Adriatica ancora in tilt

VANNO AVANTI senza sosta i lavori di ripristino del tratto dell'autostrada dove venerdì sera ha preso fuoco un camion. Possibile riapertura in serata della corsia sud, dopo quella notturna con doppio senso di circolazione sulla nord all'altezza di Grottammare. Ingorghi e intasamenti sul percorso alternativo della Statale 16 Adriatica. L'emergenza vede in campo tutte le forze dell'ordine e i soccorsi voluti e coordinati dalla Prefettura

La Polizia Stradale impegnata ormai da quarantott’ore anche al casello della A14 di San Benedetto

di Maria Nerina Galiè

Procedono senza sosta, sulla corsia sud della A14, i lavori di ripristino della galleria Castello di Grottammare, che scorre sotto il vecchio incasato ed è chiusa dalla sera del 23 agosto quando un camion ha preso fuoco al suo interno, rovinando il manto stradale che ora deve essere riasfaltato. L’obiettivo è di riaprire al transito, prima possibile ed in maniera definitiva, il tratto autostradale che collega le province di Ascoli e Fermo in direzione sud. Nella serata di sabato 25 agosto era stato riattivato l’ingresso verso sud pur rimanendo interdetta la galleria Castello. Domenica dalle 8 nuove chiusure, sempre a carico della corsia sud e fino a Grottammare:  prima il casello di Fermo-Porto San Giorgio poi, circa due ore dopo, quello di Porto Sant’Elpidio. Infine, per smaltire una coda di 4 chilometri creatasi all’uscita obbligatoria, è stato necessario chiudere in entrata anche il casello di Civitanova Marche, che a metà pomeriggio è poi stato riaperto. Non si escludono nel corso della giornata altri cambiamenti necessari ad aggiustare criticità che potrebbero verificarsi fino alla definitiva riapertura della corsia sud, prevista per le ore 21 del 26 agosto.

Code sulla A14

Notevoli i disagi registrati sulla A14 ed altrettanti sulla Statale Adriatica, dove si è riversata gran parte del traffico, fin dalle ore immediatamente successive all’incidente in galleria. Soprattutto venerdì e sabato le importanti arterie sono state teatro di forti rallentamenti, code fino a 15 chilometri e incidenti. Una situazione che già da sabato sera era andata migliorando, anche grazie all’appello delle autorità locali di mettersi in viaggio nei territori interessati solo in caso di stretta necessità.

Oggi protagonista è il controesodo che però si sta svolgendo senza particolari difficoltà, anche per il fatto che riguarda prevalentemente la corsia nord, rimasta quasi sempre aperta ad eccezione di qualche ora venerdì sera. Il transito è rallentato a tratti ma scorrevole, favorito anche dalle temperature in diminuzione. Resta comunque alto lo stato di allerta sia sulla Adriatica che sulla A14, presidiate da tutte le forze dell’ordine e dalla Protezione Civile. Inoltre, la Prefettura di Ascoli Piceno, attraverso il 118, ha richiesto anche per oggi l’attivazione di due postazioni aggiuntive di pronto intervento che vede impegnate dalle ore 8 fino alle 21 di questa sera le ambulanze della Misericordia di Grottammare e la Croce Verde di San Benedetto del Tronto. Stanno facendo base in maniera alternata una a Grottammare, presso la sede della confraternita giallo-ciano di via Rosselli, sulla Statale Adriatica, e l’altra a Pedaso in Piazza Roma.

Autostrada in tilt e traffico impazzito, il controesodo diventa incubo E’ stato di massima allerta (Le Foto)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X