facebook rss

Tensione tra curva nord e distinti
per la presenza degli anconetani
Fiori per le vittime del Pollino

SERIE B - In tribuna il tecnico del Perugia Alessandro Nesta, prossimo avversario dei bianconeri. Esposto in curva nord anche il drappo dei tifosi dorici gemellati con i cosentini. Un minuto di raccoglimento per la tragedia di Genova

 

Quasi 6.000 spettatori, nonostante il rischio maltempo, per l’esordio del nuovo Ascoli di Vivarini. In tribuna i vertici della nuova società, osservatori, addetti ai lavori, tanti personaggi tra cui l’allenatore del Perugia Alessandro Nesta, prossimo avversario dei bianconeri. Nesta, seduto nella seconda fila proprio davanti la cabina dello speaker Angelo Camaiani è stato subito riconosciuto e si è concesso ad autografi e le immancabili foto-ricordo con tanti tifosi. Dopo tutto parlaimo di un campione del mondo e sicuramente uno dei più grandi difensori di tutti i tempi a livello internazionale. Pessimo, invece, il terreno di gioco che alla fine ha penalizzato soprattutto l’Ascoli come ammesso alla fine dallo stesso Vivarini, anche se nel giro di una quindicina di giorni la situazione dovrebbe migliorare grazie agli interventi che sono già stati attuati.

Alessandro Nesta in tribuna

Un mazzo di fiori è stato collocato sotto la curva nord (al momento ancora riservata agli ospiti) dalle giovani mascotte in memoria delle vittime del Parco Nazionale del Pollino (Cosenza), mentre un minuto di raccoglimento è stato osservato prima del calcio d’inizio dell’incontro anche per le vittime della tragedia del Ponte Morandi di Genova.
Gli animi si sono un po’ scaldati all’arrivo degli ultrà ospiti (poco meno di 200), avvenuto dopo 5 minuti dall’inizio dell’incontro, con alcuni tifosi che si sono avvicinati verso i distinti ovest occupati dai tifosi bianconeri. E’ seguito l’intervento immediato degli steward a ridefinire il cordone di sicurezza, mentre dalla curva sud sono partiti cori contro i tifosi anconetani gemellati con i cosentini e presenti con tanto di drappo al “Del Duca”. Gli ultras del Picchio hanno poi mostrato uno striscione per ricordare il secondo anniversario del drammatico sisma del 24 agosto 2016.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X