facebook rss

Assunta Legnante
medaglia d’oro
agli Europei Paralimpici

ATLETICA - A Berlino la lanciatrice dell'Anthropos Civitanova, molto legata ad Ascoli dove ha vissuto e si è allenata per dieci anni, vince con facilità la gara di lancio del peso (15,85). «Ho fatto il compitino, ma non mollo». Un mese fa, in occasione di "Ascoli Meeting", aveva lanciato a 17,08

Il lancio che ad Assunta Legnante è valso l’oro europeo

I Campionati Europei Paralimpici di Berlino 2018 hanno incoronato l’atleta simbolo del movimento e capitano della selezione azzurra: Assunta Legnante. La lanciatrice dell’Anthropos Civitanova, 40 anni compiuti il 14 maggio, ha  riconquistato il titolo nel lancio del peso vinto nel 2014 e sfuggitole nel 2016 causa il forfait per infortunio. Nel suo palmares, dal 2012: 2 ori paralimpici, 3 ori mondiali e 2 ori europei nel lancio del peso.

Assunta è molto conosciuta e amata anche ad Ascoli dove ha vissuto per una decina di anni allenandosi seguita ogni giorno dagli specialisti dei lanci – di cui Ascoli è un punto di riferimento nazionale – del calibro dell’ex olimpionico Armando De Vincentis e di Nicola Silvaggi che è stato Direttore Tecnico della Nazionale di atletica. Recentemente si è imposta proprio sulla “sua” pedana in occasione di Ascoli Meeting, appuntamento che si svolge ogni anno al campo scuola “Bracciolani” organizzato dal Centro Marcia Solestà. Nel capoluogo piceno era tornata a superare la soglia dei 17 metri con 17,08 In questa stagione, con la maglia dell’Acsi Italia Atletica, aveva spedito l’attrezzo a 16,15 nella Finale Oro dei Societari a Modena, dopo il 16,67 realizzato nella rassegna tricolore paralimpica di Nembro, sempre difendendo i colori dell’Anthropos Civitanova.

La lanciatrice napoletana, ma marchigiana di adozione (vive a Potenza Picena in provincia di Macerata)  ha vissuto una carriera di primo piano a livello assoluto culminata con l’oro agli Europei indoor 2007, prima di perdere la vista, e detiene tutt’ora il record italiano in sala con 19,20. Era dall’anno scorso che non otteneva un risultato simile (17,15 ai campionati nazionali paralimpici 2017 di Isernia) e la misura di Ascoli la porta al comando del ranking italiano stagionale.

L’exploit di Berlino l’ha ottenuto mettendo subito in cassaforte il risultato con un tranquillo 14,18 al primo tentativo. Seconda prova nulla, 15,24 alla terza con la russa Ilchyna a distanza (12,68), poi 15,32 al quarto lancio, nullo il quinto e miglior lancio alla sesta prova con 15,85. «Ho fatto il compitino, ma non mollo» le sue parole dopo la gara. Il presidente dell’Anthropos, Nelio Piermattei: «Un oro che chiude questa nostra estate europea come meglio non si poteva. Ringrazio Assunta sia per il risultato che per l’invito a praticare sport, la mission primaria della nostra associazione».

Assunta Legnante superstar lancia oltre i 17 metri

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X