facebook rss

Mengoni capitano coraggioso,
esempio di attaccamento
lascia l’Ascoli dopo 4 anni

SERIE B - Il difensore, primo acquisto dell'era Bellini, passa alla Virtus Francavilla in Lega Pro, dopo 99 partite e 4 gol in bianconero. Resterà nel cuore dei tifosi e dei compagni con cui ha giocato

Mengoni durante Ascoli-Ternana del passato campionato (Foto Edo)

di Bruno Ferretti

Fu il primo acquisto dell’Ascoli di Bellini. Giunto dal Benevento, di cui era stato una bandiera, Andrea Mengoni, romano trapiantato nelle Marche (a Porto a Porto San Giorgio), dimostrò subito le sue qualità. Difensore esperto, grintoso, autoritario, capace di guidare tutto il reparto con abilità diventando un beniamino dei tifosi bianconeri. Un po’ come lo era stato, poco prima di lui, Peccarisi. “Mengo” con l’Ascoli ha disputato quattro campionati: uno di Lega Pro e tre di B.

L’esultanza del capitano dopo un gol

Non ha giocato di più solo a causa di qualche problema fisico. Gli anni passano per tutti, e Mengoni il 16 settembre compirà 35 anni. L’Ascoli ha fatto scelte diverse. Lui poteva restare ancora un anno, ma probabilmente avrebbe giocato poco. E così Andrea ha deciso di lasciare l’Ascoli, dopo 99 presenze e 4 gol. Scendendo di categoria, è andato alla Virtus Francavilla, squadra pugliese di serie C dove qualche anno fa ha giocato anche un altro ex difensore bianconero, il portoghese Vasco Faisca. Andrea Mengoni lascia l’Ascoli con un buonissimo ricordo di bravo difensore, sempre attaccato alla maglia. Un vero capitano coraggioso. Con la consapevolezza di aver sempre fatto il proprio dovere.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X