facebook rss

Perucchini, notte da incubo
Casarini, mezzora da protagonista

SERIE B - Le pagelle dei bianconeri- Il portiere ha spianato la strada al Perugia, il centrocampista ha preso in mano la squadra nella ripresa a gara ormai compromessa. Beretta e Ardemagni, tanto impegno ma mai pericolosi. La difesa ha sofferto più del previsto sulle palle alte
...

Perucchini dopo il gol del 2-0 (Foto Edo)

di Bruno Ferretti

PERUCCHINI 4 – Un paio di buone parate che sono state annullate dalla clamorosa papera sul secondo gol di Vido che a inizio ripresa ha spianato la strada al Perugia chiudendo la partita con largo anrticipo.

BROSCO 6 – Ha difeso con generosità la sua zona proponendosi anche a sostegno del centrocampo. Ma ha preferito servire i compagni con lunghi lanci che non hanno sortito effetto.

PADELLA 5,5 – Da un difensore esperto come lui ci si aspetta di più. Invece ha commesso diversi errori e anche qualche fallo di troppo. Come gli altri compagni di reparto, ha sofferto sui palloni alti quando avanzavano i difensori di casa.

Una mischia nell’area bianconera (Foto Edo)

QUARANTA 6 – Non ha saputo approfittare dello spazio che gli hanno lasciato dalla sua parte. Poteva e doveva fare di più in fase di appoggio, e invece si è limitato al compitino, svolto peraltro senza commettere errori.

KUPISZ 6 – Ha lavorato bene rendendosi anche pericoloso con aclune conclusioni da fuori di cui almeno un paio meritavano miglior sorte quando ha severamente impegnato il portiere di casa.

FRATTESI 6 – Al fischio d’inizio è l’unica novità dell’Ascoli rispetto all’undici che ha giocato col Cosenza. Prova discreta, ma ha qualità per poter dare un contributo migliore. Ha dimostrato, ma solo a tratti, di possedere buona tecnica.

ZEBLI 6 – Ha alternato buone iniziative a momenti di pausa commettendo qualche errore che poteva costare caro come quando ha causato qualche ripartenza degli umbri che potevano far male. Ma ha anche proposto giocate intelligenti e qualche buona apertura.

CAVION 6 – Ha lottato molto mettendosi in evidenza più sul piano agonistico che tecnico, ha lottata su tutti i palloni dando un contributo importante. E’ in crescita e può solo fare meglio.

D’ELIA 5,5 – Non ha commesso errori gravi ma nemmeno si è fatto notare per giocate utili come invece aveva fatto al “Del Duca” col Cosenza. Ha calciato tutte le punizioni fischiate nella zona di sinistra. Può e deve fare di più.

Beretta strattonato dai difensori (Foto Edo)

BERETTA 5 – Ha lottato con grinta, ma i risultati sono molto modesti perchè non ha mai concluso e non si è mai reso pericoloso nonostante la buona volontà.

ARDEMAGNI 5 – Era l’ex di turno e si è dannato l’anima per mettersi in evidenza, ma alla fine si è notato pochissime volte. Nel finale gli è stato annullato un gol per fuorigioco: c’era.

BALDINI (dal 18’st) 5,5 – Al posto di Frattesi. Prestazione senza infamia e senza lodee. Ha alternato pause a buone giocate. Risultato: si è visto poco.

CASARINI (dal 25’st) 6,5 – Metà ripresa al posto di Zebli. Esordio in maglia bianconera, ha lavorato molto per la squadra, ha provat il tiro da fuori ma senza fortuna. Prestazione più che positiva a partita già compromessa.

NINKOVIC (dal 15’st) 6 – Al posto di D’Elia per fare l’ala sinistra. Ha messo in mezzo buoni palloni che non hanno trovato pronti i compagni d’attacco ed ha impegnato il portiere in una parata in tuffo: poteva essere l’occasione per riaprire il match.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X