facebook rss

Samb, parlano Russotto e Calderini:
«Due calciatori non fanno una squadra,
fondamentale è il collettivo»

SERIE C - L'ex Catania: «Stiamo lavorando sodo e contro il Rimini abbiamo raccolto ciò che abbiamo fatto nel corso della settimana. ll test con i romagnoli ci ha dato più convinzione nei nostri mezzi». Calderini: «Si è vista una Samb con tanta voglia di fare bene e con il giusto atteggiamento. Grinta, voglia e qualità non ci mancano»
...

Il gol di Russotto su rigore contro il Rimini (Foto Cicchini)

di Benedetto Marinangeli

Andrea Russotto ed Elio Calderini rappresentano il valore aggiunto in attacco della Samb 2018-2019. Insieme a Stanco, Di Massimo e Minnozzi formano il reparto avanzato rossoblù da cui Magi, dirigenza e tifosi si aspettano grandi cose. E nel test con il Rimini sia Russotto che Calderini sono andati segno dal dischetto.

«La Samb – commenta l’ex Catania – è una squadra rinnovata e con molti giovani e quindi ci vuole tempo per fare funzionare tutto. Ma stiamo lavorando sodo e contro il Rimini abbiamo raccolto ciò che abbiamo fatto nel corso della settimana. Da parte mia sono arrivato un po’ indietro a livello di condizione fisica ma sto recuperando ed oggi va già un po’meglio. Mancano ancora quindici giorni all’ inizio del campionato ma il test con i romagnoli ci ha dato più convinzione nei nostri mezzi».

Sulla sua posizione in campo Russotto la pensa così. «Ho giocato in tutti i ruoli d’attacco ed anche a centrocampo. Oggi bisogna sapere fare tutto. Il calcio moderno, poi, è molto fisico e quindi porta ad un gran dispendio di energie e quindi si deve lavorare sempre con la massima intensità. Lo conferma Cristiano Ronaldo che si allena sette giorni su sette. Lo ripeto, sono ancora un po’indietro ma sono adisposizione di mister Magi con tanta voglia di fare bene».

Ed infine l’ultima considerazione di Russotto è per la tifoseria rossoblù. «L’ho detto già nel giorno della presentazione – sentenzia – una città bellissima ed una piazza dove si respira calcio. Spero di togliermi le giuste soddisfazioni per regalare ai nostri supporters belle domeniche da vincere. A San Benedetto il pubblico pretende molto  e questo fatto deve essere motivo di orgoglio per tutta la squadra».

Soddisfatto della prestazione della Samb anche Calderini. «E’ stato – afferma – un buon test, sicuramente più vero rispetto agli altri. Si è vista una Samb con tanta voglia di fare bene e con il giusto atteggiamento. Grinta, voglia e qualità non ci mancano. Il campionato è sempre un’ incognita ma l’impegno ed il sudore nella maglia non mancherà mai. Sono due mesi che ci alleniamo con mister Magi e dobbiamo ancora assemblarci al meglio e mettere più minuti nelle gambe. Stiamo crescendo e la conferma viene dal fatto che contro il Rimini abbiamo fatto buone giocate  in avanti giungendo parecchie volte dinanzi al portiere avversario. Con Russotto ho giocato insieme a Catania ma due calciatori non fanno la fortuna di una squadra. E’ necessario sempre il collettivo».

La Samb domani riprenderà ad allenarsi per poi giovedì scendere in campo (ore 20.30) a Civitanova Marche contro la locale formazione militante nel campionato di promozione. Sabato al “Sabatino D’Angelo”, in zona Agraria, i rossoblù affronteranno il Notaresco San Nicolo (ore 18) degli ex Cudini e Candellori.

Samb-Rimini finisce 3-0, per i rossoblù una vittoria di rigore

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X