facebook rss

Tra i “Marchigiani dell’anno”
c’è anche la Ditta Silvio Meletti

ASCOLI - La soddisfazione del presidente Silvio Meletti: «Siamo orgogliosi di questo premio perché riconosce l’impegno che mettiamo nel creare prodotti unici utilizzando ricette ed esperienze ultracentenarie che sono diventati dei veri e propri ambasciatori del nostro territorio presenti a New York, Los Angeles, Sydney o Shanghai»
sabato 8 settembre 2018 - Ore 15:11
Print Friendly, PDF & Email

I “Marchigiani dell’anno” premiati a Portonovo

C’è anche l’azienda Meletti tra i premiati nella serata della 29esima edizione del Premio Marchigiani dell’Anno e 25esima del premio internazionale di Portonovo che si è tenuta ieri sera all’Hotel La Fonte di Portonovo.  Un riconoscimento importante e prestigioso, quello ideato dal vulcanico Giorgio Sartini, che dall’anno della sua istituzione nel 1990, ha premiato circa 300 personalità marchigiane di rilievo del panorama imprenditoriale, culturale, politico, artistico, sportivo, giornalistico, diplomatico, volontaristico e solidaristico. Uomini e donne che con le loro capacità e i loro successi hanno portato le Marche alla ribalta nazionale e internazionale. 

A destra Matteo Meletti

I premiati che hanno ricevuto riconoscimenti durante l’elegante serata di gala sono stati: Giuseppe Blasi, Franca Foronchi, Maurizio Compagnoni, Giuseppe Ottaviani, Cucine Lube, Maria Francesca Merloni, Paolo Antinori, Luca Lattanzio, Fonderie Valchienti srl e, appunto, la Ditta Silvio Meletti.  «E’ un prestigioso premio che ci riempie di orgoglio -commenta Silvio Meletti, presidente dell’azienda ascolana- perché riconosce l’impegno che mettiamo quotidianamente nel creare prodotti unici utilizzando ricette ed esperienze ultracentenarie. Prodotti che sono diventati dei veri e propri ambasciatori del nostro territorio e che oggi si possono degustare anche in città come New York, Los Angeles, Sydney o Shanghai. La nostra azienda compirà a breve 148 anni e questo premio onora anche il lavoro dei tantissimi collaboratori che in un secolo e mezzo hanno contribuito alla realizzazione dei risultati e dell’immagine della nostra azienda in Italia e nel mondo». 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X