facebook rss

L’ex Camaioni: «L’Ascoli
deve battere il Lecce come nel ’66
quando segnai da 40 metri»

SERIE B - Era la prima del campionato di Serie C, la squadra si chiamava ancora Del Duca e i bianconeri vinsero in rimonta da 0-1 a 3-1. Il terzino ascolano infilò il portiere dei pugliesi con un incredibile tiro al volo. Poi il sorpasso firmato Capelli e Magnan

di Bruno Ferretti

Campionato di Serie C 1966-1967. Girone C, prima giornata, 25 settembre, si gioca Del Duca Ascoli-Lecce. Sabato prossimo, quando di disputerà Ascoli-Lecce, terza di andata del campionato in corso, saranno trascorsi ben 52 anni. Quella partita del 1966 è rimasta memorabile soprattutto per merito del difensore ascolano, Silvio Camaioni, per un giorno goleador.

Silvio Camaioni oggi

La parola a lui. «Il Lecce era una squadra fortissima, fra le favorite del campionato. E dopo 16 minuti passò in vantaggio con un gol di Trevisan – racconta Camaioni – alla mezz’ora ci fu un calcio d’angolo per noi e mi spinsi in avanti. Mi arrivò il pallone e calciai al volo incrociando il tiro verso l’angolo opposto. Non ero certo un goleador, ma calciai forte e preciso da una quarantina di metri – ricorda – e la palla si infilò imparabilmente. Fu un gol davvero straordinario. C’erano quasi 5.000 spettatori e lo stadio esplose. Il portiere Bottoni del Lecce si complimentò sportivamente con me. Carlo Mazzone, compagno della difesa, invece, mi si avvicinò per dirmi: ahò, adesso resta con noi a difendere perché possiamo vincerla». E così fu perché con altri due gol, del compianto Capelli e di Magnan, il risultato finale fu Del Duca Ascoli-Lecce 3-1.

L’allenatore era Leo Zavatti che quel giorno schierò: Sclocchini, Camaioni, Guzzo, Mazzone, Bigoni, De Mecenas, Bacci, Beccaccioli, Meneghetti, Capelli, Magnan.

«Una vittoria indimenticabile per la squadra e per me che ero un difensore e non segnavo molto. In carriera ne ho fatti 4 con la maglia bianconera, poi 12 quando passai al Teramo e 2 con il Lanciano a fine carriera». Silvio è rimasto sostenitore dell’Ascoli ed è sempre presente in tribuna a sostenere, con passione, la sua squadra del cuore. Sarà così anche sabato contro il Lecce. «Dopo un pareggio e una sconfitta adesso ci vuole la vittoria. Non sarà facile ma ci credo. L’Ascoli ha tutte le carte in regola per prendersi i 3 punti». Parola di Silvio Camaioni, il terzino ascolano che 52 anni realizzò al Lecce un gol davvero spettacolare.

Quella Del Duca Ascoli: Camaioni è il primo a destra in basso


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X