facebook rss

Papa Waigo torna per giocare
nella Caratese in D: deve pagare
500.000 euro di multa all’Ascoli

CALCIO - Dopo aver contribuito alla salvezza nel toreo 2011-2012, se ne andò senza autorizzazione nei Paesi Arabi (6 campionati con 6 squadre diverse). Per il doppio tesseramento dovrà pagare, in forte ritardo, una grossa multa
...

Papa Waigo ai tempi dell’Ascoli

E’ tornato in Italia per chiudere la carriera dopo la “fuga” nei Paesi Arabi. E’ stato tesserato dalla Folgore Caratese squadra della Brianza di serie D il cui presidente è Michele Criscitiello, giornalista sportivo e conduttore dell’emittente televisiva “Sport Italia”. Parliamo di Papa Waigo, attaccante senegalese (34 anni e mezzo) abbandonò senza autorizzazione l’Ascoli Calcio in cui giocò per due stagioni. Al termine del campionato di B 2011-2012, dopo aver realizzando 15 gol in 40 partite contribuendo in maniera decisiva alla salvezza dei bianconeri di Castori.

Papa Waigo torna in Italia. Lasciò l’Ascoli senza alcun preavviso o autorizzazione e passando al Al-Wahda (26 partite 13 gol), successivamente ha giocato con Al-Ettifq, Al-Red, Itthad Kalba, Al-Unrooba e Al’Thaid. Fu un classico caso di doppio tesseramento sanzionato con 500.000 euro di ammenda solo lo scorso gennaio (con incomprensibile ritardo) dagli organi della giustizia sportiva internazionale. Papa Waigo e Al-Wahda dovranno risarcire l’Ascoli.

B.Fer.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X