facebook rss

La discarica a due passi
dall’isola ecologica non c’è più
Ma gli sporcaccioni restano in agguato

ASCOLI - Negli ultimi tempi lo spazio in via Piemonte era divenuto una vera e propria vergogna simbolo di maleducazione e inciviltà, dentro cui trovava posto di tutto. Ora è stato transennato, sperando che tale misura serva a tenere alla larga l'inciviltà

Sopra, la discarica abusiva, sotto lo spazio ripulito

C’è stato anche chi ha detto in maniera di sufficienza “Avete scoperto l’acqua calda”, come se il fatto che quella discarica abusiva fosse lì da tempo rappresentasse un motivo per chiudere gli occhi. Semmai, dovrebbe essere vero l’esatto contrario, ma questo è un altro discorso. Ben più importante è che adesso quella discarica che tante polemiche ha creato (anche sul web), e che nelle ultime settimane era cresciuta a dismisura tanto da divenire se possibile ancora più vergognosa, adesso non c’è più. Mani operose e specializzate, infatti, hanno ripulito l’angolo degli sporcaccioni, situato in via Piemonte, a pochi passi, paradosso dei paradossi, dalla vicina isola ecologica di via Monini. All’interno di quello spazio, simbolo della maleducazione e della sporcizia di alcuni ascolani, che aveva però indignato molti altri cittadini, c’era proprio di tutto: mobili di legno, giocattoli, televisioni, bidoni, sedie, materassi. Un vero bazar all’aria aperta, oggi svanito fortunatamente nel nulla e transennato. Non resta che sperare, e vedere, se le stesse transenne serviranno ad arginare la smania incivile di quella che si spera sia una minoranza.

Lu. Ca. 

Lo spazio ripulito


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X