facebook rss

Castori al Carpi
e Corini al Brescia:
entrambi al secondo ritorno

SERIE B - L'allenatore maceratese (ex Ascoli) sostituisce il dimissionario Chezzi e per la terza volta guiderà i romagnoli. Dopo l'esonero di Suazo da parte di Cellino, anche per il collega lombardo è la terza esprienza con le "rondinelle", le prime due da calciatore

Fabrizio Castori, 64enne allenatore maceratese ed ex dell’Ascoli, è tornato, per la seconda volta in tre anni, sulla panchina del Carpi dopo le dimissioni di Marcello Chezzi, tecnico ingaggiato la scorsa estate dal Savona società ligure di Serie D. Castori a Carpi è molto stimato soprattutto perché ha avuto il gran merito di aver condotto e poi allenato in Serie A una squadra che aveva sempre militato in categorie inferiori.

Fabrizio Castori

«Appena ho ricevuto la telefonata non ho avuto alcuna esitazione – ha dichiarato Castori durante la presentazione – sono salito in auto partendo per Carpi. Mi sento molto legato alla tifoseria e alla dirigenza. Che Carpi sarà? Una squadra che lotterà su ogni pallone e non dovrà mollare mai. Mi dispiace per il collega che è andato via, ma sono molto contento di tornare in pista». Nel campionato 2010-2011 Castori alla guida dell’Ascoli effettuò una straordinaria rimonta salvando i bianconeri che sembravano ormai condannati alla retrocessione in Serie C.

Eugenio Corini

Sulla stessa lunghezza d’onda Eugenio Corini. «Per me è un’emozione speciale tornare a casa» le prime parole del nuovo allenatore del Brescia, 48enne bresciano di Bagnolo Mella, che ha sostituito Suazo, allenatore esordiente sul quale ha scorsa estate aveva puntato il presidente Cellino forse ricordando i tanti gol realizzati dal bomber honduregno Suazo a Cagliare. Ma centravanti e allenatore sono due ruoli molto diversi. La scommessa di Cellino, insomma, non è andata a buon fine. Corini ha iniziato la carriera di calciatore proprio a Brescia nel 1987, poi c’è tornato – sempre da giocatore – nel 1994-1995. Come per Castori a Carpi, anche per Corini è la terza volta con la stessa squadra, le prime due però da calciatore.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X