facebook rss

Ascoli: differenziato per Lanni,
Padella, Ngombo e Ingrosso
E Valentini spegne le candeline

SERIE B - Il difensore ha compiuto 30 anni: «Questa è una piazza calda come quelle in Argentina. Ancora non possiamo sapere dove possiamo arrivare»
...

Valentini al “Del Duca” contro il Lecce (Foto Edo)

Doppia seduta di allenamento per i bianconeri oggi al “Picchio Village”. In mattinata il gruppo è stato impegnato in una seduta di forza in palestra con conseguente trasformazione sul campo. Nel pomeriggio, dopo partitelle di riscaldamento, una serie di esercitazioni uno contro uno e partitella finale su campo ridotto. Si sono allenati a parte Padella (contro il Lecce non c’era causa di un risentimento muscolare accusato durante la rifinitura), Lanni (problema muscolare durante la partita, sostituito da Perucchini), Carpani, Coly, Ngombo e Ingrosso. Domani l’allenamento è fissato alle 15,30 di nuovo al “Picchio Village”.

Lanni salva la propria porta sullo 0-0 contro il Lecce (Foto Edo)

VALENTINI NE FA 30 –  Intanto Nahuel Valentini ieri ha festeggiato il suo 30° compleanno: «Una cena in famiglia a base di asado con mia moglie Delia e il mio fratello minore Matteo, che è arrivato appositamente dall’Argentina». Il difensore di Rosario è tornato a parlare della partita con il Lecce e del suo esordio in maglia bianconera: «Era da tanto che non giocavo novanta minuti e quindi nel secondo tempo sono un po’ calato fisicamente. A centro sinistra mi sono trovato bene anche se il mio piede è il destro. Sono contento perché avevamo bisogno di vincere per trovare sicurezza ed essere più tranquilli, ora bisogna continuare a lavorare a testa bassa e con tanto cuore. Dove può arrivare l’Ascoli? Ancora non lo possiamo sapere, diciamo che possiamo arrivare a tutto se siamo determinati. Questa squadra ha bisogno di continuare a lavorare e di tempo, ci sono molti giocatori nuovi e dobbiamo trovare i giusti meccanismi, in B nessuno ti regala niente».
Valentini è cresciuto nel Rosario, la squadra in cui suo padre era preparatore atletico, ed ha poi fatto tutta la trafila nelle giovanili del club: «Rosario è la città dei grandi giocatori: Messi, Lavezzi, Icardi e… Valentini – ha scherzato – qui ad Ascoli mi sento a mio agio perché in Argentina tutte le piazze sono calde come questa».

Cla.Ro. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X