facebook rss

Birra e cucina bavaresi:
arriva “Groktoberfest”

GROTTAMMARE - Dal 21 al 23 settembre al Parco della Madonnina la classica bevanda tedesca sarà abbinata a cibo e musica. L'evento organizzato dall'associazione "Grottammare Viva" acquisterà due defibrillatori da donare alla città

Un po’ di Germania in Riviera. Con un giorno anticipo rispetto al mito dell’Oktoberfest. La festa di Monaco di Baviera, infatti, prenderà il via il 22 settembre, mentre a Grottammare si parte…il 21. Con “Groktoberfest”, per la precisione. Una creatura della nuova associazione “Grottammare Viva”, con i sette locali del centro città pronti a rilanciare con una festa di tre giorni in stile bavarese, fino a domenica 23 presso il Parco della Madonnina, area verde collocata all’inizio della salita di via Sant’Agostino per il paese alto.

A partire dalle ore 18, dalle spillatrici scorreranno fiumi di birra di cinque grandi marchi, rigorosamente tedeschi: Augustiner, HB, Ayinger, Erdinger, Andechs Doppelbock. Altrettanto teutonico il menù, che propone stinco di maiale, poker di salsicce bavaresi, polletto, kartoffel salate, brezel, strudel e patatine fritte.
Le serate saranno allietate dalle note musicali di Rossana Mogioni and her moonshine blues band venerdì 21, della Wave Rockband sabato 22 e di Aura, che chiuderà domenica 23.
«Dopo l’evento “zero” di agosto -dichiara Marco Sbernini, presidente dell’associazione- la prima vera iniziativa di “Grottammare Viva” l’abbiamo voluta lanciare in concomitanza con l’apertura dell’Oktoberfest di Monaco. Come in tutte le manifestazioni che proporremo, vogliamo essere attenti anche all’aspetto sociale. In questo caso abbiamo accolto con piacere la proposta, avanzata da Matteo e Alice di “Progetto Assistenza”, di devolvere parte degli incassi per l’acquisto di due defibrillatori da regalare alla cittadinanza, coinvolgendo nel dono anche un’associazione amica, la “Clematide onlus” di Roma».
Ad inaugurare la manifestazione, come tradizionalmente fa il suo collega di Monaco, sarà il sindaco Enrico Piergallini, che, accompagnato dall’assessore Lorenzo Rossi, con un colpo di martello sulla botte in legno, aprirà i rubinetti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X