facebook rss

Quando la pietra è ricerca di verità
Commovente lezione-concerto
di Giuliani e Sciola
(Foto e video)

ASCOLI - L'anteprima di quanto accadrà, in parte, il 23 settembre alla chiesa dell'Annunziata è andata in scena al liceo "Licini". Oltre 200 studenti ammutoliti dai sassi musicali del maestro sardo e dalla sapienza dello scultore del travertino. La Campaner ha accompagnato al piano con somma grazia
Un estratto della performance di Maria Sciola e Gloria Campaner al

Grande successo per l’anteprima del concerto che si terrà il 23 settembre alla chiesa dell’Annunziata (leggi l’articolo), tenutasi nel Liceo artistico “Osvaldo Licini” con almeno 200 studenti tra i quali una classe dello scientifico “Orsini” e alcune del Liceo artistico di Castelli (Te). Dopo il benvenuto della preside Nadia Latini, e l’introduzione del docente di pianoforte Giuseppe Patriarca del direttivo dell’associazione “ascolipicenofestival”, i protagonisti assoluti sono stati Maria Sciola, figlia di Pinuccio, che ha portato una delle pietre sonore costruite dal padre, facendone  ascoltare l’incredibile suono, e lo scultore ascolano Giuliano Giuliani, docente del liceo, la cui materia prima è come noto il travertino ascolano, che ha fornito agli studenti una intensa e addirittura commovente “spiegazione” del significato delle pietre e del lavoro dello scultore.

Giuliani e la Campaner

Chi ha detto che la pietra è una materia muta? Maria Sciola, accompagnata al pianoforte dalla grande pianista Gloria Campaner sulle note di Arvo Part, ha smentito questo assunto. Ha raccontato la vita di suo padre e il suo percorso artistico frutto di studio, lavoro e lavoro. Questo genio sardo, conosciuto in tutto il mondo, che ha fatto di San Sperate (Cagliari) una città museo, con un giardino contenente le sue sculture anche gigantesche, è scomparso due anni fa subito dopo una performance a Firenze sul tema emblematico  “Il Mosè di Michelangelo e le pietre sonore di Pinuccio Sciola”. Lui la pietra l’ha fatta parlare davvero esaudendo il desiderio di Michelangelo.
La pietra, in sostanza, questo il messaggio sia di Pinuccio Sciola sia di Giuliano Giuliani, non è altro che la ricerca della verità, la ricerca della nostra interiorità, la ricerca del nostro io. Due esperienze, quelle di Sciola e di Giuliani, addirittura mistiche. Quando la pietra è il mezzo, frutto dello scorrere di secoli di vita, per trovare la nostra dimensione di uomini di oggi. I ragazzi presenti hanno seguito la lezione-concerto con grande interesse.

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X