facebook rss

Stagione di prosa,
abbonamenti al via

ASCOLI - C'è la possibilità di acquistare le nuove tessere. Per i biglietti, invece, si parte il 12 ottobre. Debutto con "Lopez e Solenghi show", poi la Pivetti, Preziosi e Ranieri

Stagione di prosa, parte la vendita degli abbonamenti. Da mercoledì 26 settembre la biglietteria del Ventidio Basso, sita in piazza del Popolo, sarà operativa  dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 16,30 alle 19,30 (info tel. 0736.298770) anche per la stagione di teatro ragazzi che comprende quattro spettacoli. I biglietti, invece, saranno acquistabili dal 12 ottobre. Solo per lo spettacolo d’apertura “Lopez e Solenghi show”, saranno in vendita dal 3 ottobre, vale a dire una settimana prima della scoppiettante carrellata di voci, imitazioni, sketch, performance musicali, improvvisazioni ed interazioni col pubblico dei due noti attori, in programma il 10 e 11 ottobre.

Massimo Ranieri porterà in scena “il gabbiano”

Il 10 e 11 novembre Veronica Pivetti diretta da Emanuele Gamba si cimenta in Viktor und Viktoria, commedia con musiche liberamente ispirata all’omonimo film di Reinhold Schunzel nell’insolito doppio ruolo di Viktor/Viktoria. Monica Casadei, eclettica coreografa emiliana, presenta con la compagnia Artemis Danza il 23 e 24 novembre “Il barbiere di Siviglia”. Alessandro Preziosi è Vincent Van Gogh, in manicomio, nell’omonimo spettacolo diretto da Alessandro Maggi al Ventidio Basso il 18 e 19 dicembre. Realtà, immaginazione, paura e fantasia si mescolano in “Mi amavi ancora…”, vicenda avvincente, testo premiato dall’Accademia Francese per la Nuova Drammaturgia, firmata dall’autore Florian Zeller e qui interpretata da Ettore Bassi e Simona Cavallari diretti dalla regia di Stefano Artissunch. Leo Gullotta diretto dalla regia di Fabio Grossi è il protagonista il 9 e 10 febbraio di “Pensaci, Giacomino” di Luigi Pirandello, testo scritto nel 1917 dal premio Nobel agrigentino e tutt’ora di grande contemporaneità. Un affascinante incontro fra due protagonisti assoluti del teatro italiano: Massimo Ranieri e Giancarlo Sepe, per la prima volta insieme, mettono in scena uno dei testi teatrali tra i più noti e rappresentati di sempre, “Il Gabbiano” di Anton Čechov al Teatro Ventidio Basso il 12 e 13 marzo. Un grande classico, “I fratelli Karamazov” di Fëdor Dostoevskij, conclude la stagione in abbonamento il 29 e 30 marzo nella nuova interpretazione di due giganti della scena, Glauco Mauri e Roberto Sturno diretti dalla regia di Matteo Tarasco.
Una stagione di teatro per tutta la famiglia attende il pubblico dal 28 ottobre con quattro appuntamenti domenicali che hanno come fil rouge in tema della “paura”, esorcizzata, superata e vissuta come occasione di confronto con essa in una positiva e divertente esperienza di crescita. Si inizia con “Cappuccetto rosso” de La luna nel letto che lascia spazio il 16 dicembre a un altro grande classico, “Pollicino” del Teatro del Piccione. Il 10 marzo la rassegna prosegue con “Bu bu settete! Fammi ridere che io non ho paura” di ATGTP per concludersi il 7 aprile con “La storia di Hansel e Gretel” della compagnia Crest.
La stagione è promossa dal Comune di Ascoli Piceno con l’Amat, il contributo di Regione Marche, Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e il sostegno di Bim Tronto.
I prezzi degli abbonamenti sono compresi tra da 100 e 200 euro per la prosa. Prezzo unico, 27 euro, per i quattro spettacoli della stagione per ragazzi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X