facebook rss

Il Verona cade a Salerno,
ora rischia il primo posto

CALCIO - Dopo il pareggio tra Crotone e Brescia, la sesta di andata prosege con l'exploit della Salernitana, la vittoria dello Spezia sul Carpi e le divisioni della posta tra Lecce e Cittadella e tra Venezia e Livorno. Domenica tre partite, lunedì chiusura affidata a Padova-Pescara

di Andrea Ferretti

Il Verona capolista cade a Salerno (acquista dunque più valore l’1-1 dell’Ascoli all’Arechi) nel match risolto da Jallow a metà ripresa, il Lecce pareggia in casa con il Cittadella (al rigore di Mancosu nel primo tempo risponde Strizzolo nel finale), lo Spezia dà il primo dispiacere a Castori (dopo essere passato in vantaggio con Mokulu, Carpi ko sotto i colpi di Galabinov e Maggiore), la divisione della posta tra Venezia e Livorno con le reti di Diamanti su rigore per i toscani e la risposta di Citro per i lagunari. Queste partite del sabato si aggiungono al rocambolesco pareggio del venerdì – gara che ha aperto la sesta di andata- tra Crotone e Brescia: vantaggio di Donnarumma su rigore, momentaneo pareggio di Budimir, nuovo vantaggio per le rondinelle (Dall’Oglio) e altro centro di Budimir all’ultimo minuto. Continua l’incredibile spezzatino della B, con nove partite in sei momenti diversi. Le prime cinque sono in archivio, ora ne manco quattro: tre domenica e una lunedì.

Jallow, qui con la maglia del Cesena lo scorso anno, è stato decisivo per la Salernitana

LA SESTA GIORNATA DI ANDATA: venerdì 28 settembre ore 21 Crotone-Brescia 2-2 ; sabato 29 settembre ore 15 Lecce Cittadella 1-1, Salernitana-Verona 1-0, Spezia-Carpi 2-1; sabato 29 settembre ore 18 Venezia-Livorno 1-1; domenica 30 settembre ore 15 Ascoli-Cremonese, Cosenza-Perugia; domenica 30 settembre ore 21 Benevento-Foggia; lunedì 1 ottobre ore 21 Padova-Pescara. Riposa: Palermo.

CLASSIFICA: Verona 13 punti, Pescara 11, Benevento e Cittadella 10; Cremonese, Lecce, Salernitana e Spezia 9, Palermo 8, Brescia e Crotone 7, Ascoli e Padova 5; Venezia, Carpi e Perugia 4, Cosenza e Livorno 2, Foggia -2 (Foggia penalizzato di 8 punti).

MARCATORI: Donnarumma (Brescia) e Palombi (Lecce) 4 gol; Mancosu (Lecce), Mancuso (Pescara), Mokulu (Carpi), Pazzini (Verona), Trajkovski  (Palermo), Vido (Perugia) 3 gol; Asencio e Bandinelli (Benevento), Budimir e Firenze (Crotone), Cicerelli (Foggia), Citro (Venezia), Cocco (Pescara) Di Tacchio (Salernitana), Falco (Lecce); Strizzolo, Iori e Kragl (Cittadella), Mogos (Cremonese), Morosini (Brescia), Nestorovski (Palermo), Pierini (Spezia), Ravanelli (Padova) 2 gol.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X