facebook rss

Ripartono i centri comunali
per adolescenti e bambini

GROTTAMMARE - "Stile libero" e "L'isola che c'è" tornano operativi dal 1 ottobre in maniera gratuita. Due spazi per famiglie e ragazzi, suddivisi per fasce di età 6-11 anni e 12-18 anni. L'assessore Rossi: «Un vanto per la città che unisce pubblico e professionale»

Bambini che giocano in ludoteca

Da lunedì 1 ottobre riparte un nuovo anno per i due centri ricreativi comunali “Stile Libero”, in via del Mercato (zona Centro), e “L’isola che c’è”, in via Ischia. Tante le proposte dedicate ai giovani frequentatori e alle famiglie: giochi da tavolo, laboratori artistici, computer e videogiochi, feste a tema e di compleanno, biliardino, giochi di gruppo, prestito di libri e giochi, attività di sostegno alla genitorialità, autogestione regolamentata degli spazi per le famiglie, punto di ascolto e momenti di incontro e confronto.

«Il servizio offerto dalle ludoteche e dai centri di aggregazione della nostra città -dichiarano l’assessore Lorenzo Rossi e la consigliera comunale con delega alle politiche giovanili Martina Sciarroni– è un orgoglio per Grottammare: pubblico, gratuito e professionale, grazie a brave operatrici che mettono passione nel lavoro che fanno. Le nuove generazioni sono aggredite da numerosi sollecitazioni, non sempre positive ed edificanti, di fronte alle quale i nostri centri sono un punto di riferimento per le famiglie, un luogo aperto dove costruire in modo creativo e ludico l’identità dei cittadini del futuro. Anche questo inverno abbiamo in programma di proporre laboratori tematici sul gioco di società, la musica e il disegno».
Le giornate di apertura sono suddivise in base alle fasce di età, e seguiranno tali giorni ed orari: fascia 6-11 anni “Stile Libero”, lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16 alle 19, “L’isola che c’è” martedì, giovedì e venerdì dalle 16 alle 19; fascia 12-18 anni “Stile Libero” martedì e giovedì dalle 16 alle 19, “L’isola che c’è” lunedì e mercoledì dalle 16 alle 19. I bambini con meno di 6 anni possono accedere solo se accompagnati da un adulto. La frequentazione dei centri è gratuita, previa compilazione da parte di un genitore/tutore di una scheda d’iscrizione annuale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X