facebook rss

Segue caprioli e cinghiali
ma il suo teleobiettivo si “imbatte”
in un branco di lupi

SIBILLINI - E' accaduto al biologo Simone Gatto, fondatore del "Camoscio dei Sibillini Trekking", intento a osservare la fauna col binocolo nella zona nord-est. Una scena davvero inusuale a poche centinaia di metri dalla strada

La foto scattata da Simone Gatto

Caprioli, cervi e cinghiali. E una scena difficile da vedere alla luce del sole. Per fortuna a immortalarla, venerdì 28 settembre, c’era l’obiettivo di Simone Gatto E’ accaduto nella zona nord est dei Monti Sibillini, dove il biologo e professore, fondatore del “Camoscio dei Sibillini Trekking”, stava come di consueto dedicandosi a ciò che ama di più, la montagna. Mentre osservava la fauna con il binocolo si è imbattuto si è potuto godere un momento fantastico.

«Quattro, cinque lupi appenninici -racconta- per circa 10 minuti hanno giocato fra di loro tranquillamente a poche centinaia di metri da una strada asfaltata e, cosa ancora più sorprendente, da un trattore in azione con altri due contadini lì vicino. Tutto questo l’ho potuto osservare comodamente dall’auto e ho anche potuto scattare alcune foto con il  tele-obiettivo da circa 800 metri di distanza. Fra l’altro mentre questo branco giocava e si stava muovendo pian piano nelle radure stavano uscendo nello stesso istante caprioli e cervi».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X