facebook rss

Piscina e grotta sudatoria, ci siamo
Ecco il progetto preliminare di restyling

ACQUASANTA - Verrà presentato mercoledì 3 ottobre alle 17,30 all'Hotel Italia. Un momento nodale che avvicina la rinascita dello spettacolare sito abbandonato da decenni. Ai 3 milioni stanziati dalla Regione prima del sisma se ne sono aggiunti altri 3 arrivati dagli sms solidali degli italiani

Il complesso abbandonato che presto verrà riqualificato (foto Vagnoni)

E’ giunta l’ora, finalmente, di parlare concretamente di riqualificazione della piscina termale con relativa grotta sudatoria di Acquasanta. Un sito spettacolare, che un tempo attirava turisti da tutto il mondo ma che da decenni è chiuso ed abbandonato al degrado. Complicato l’iter burocratico che lo ha riguardato, con la spinta decisiva arrivata due anni fa, nel periodo immediatamente seguente al terremoto. Ai tempi la Regione aveva infatti già destinato 3 milioni alla riqualificazione, ma poi il sisma sembrava aver stoppato tutto. Invece no, perché a quello stanziamento si sono aggiunti altri 3 milioni, arrivati grazie agli sms solidali donati dagli italiani tramite il numero 45500 e destinati a progetti nelle aree del centro Italia colpite dalla tragedia.
Dunque, ora la palla passa alla decisiva fase progettuale. E appuntamento importante in tal senso è l’evento di mercoledì 3 ottobre alle 17,30 presso l’Hotel Italia, dove Regione Marche e Comune presenteranno alla collettività il progetto preliminare di riqualificazione. A seguire, verrà proiettato il cortometraggio “Così in terra” di Pier Lorenzo Pisano, girato proprio nell’acquasantano nel periodo post sisma e presentato al Festival di Cannes 2018.
Inutile dire che si tratta di un momento nodale non solo per la città ma per tutto il territorio, come ha sempre ribadito anche il sindaco Sante Stangoni, e fondamentale per dare una sterzata decisiva al turismo, in difficoltà, eufemismo, da quel maledetto 24 agosto.

Lu. Ca.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X