facebook rss

Nuova Rsu alla Manuli,
non c’è più la Cisl

ASCOLI - Resterà in carica per tre anni ed è formata da Andrea Quaglietti (Usb), Enrico Filipponi (Uil) e Gianluca Capriotti (Cgil)

Rinnovate le Rsu (Rappresentanze sindacali unitarie) alla “Manuli Hydraulics”, la storia fabbrica ascolana dove – dopo i fasti del passato quando i dipendenti erano diverse centinaia – i lavoratori oggi sono 92.

Andrea Quaglietti

La vecchia Rsu era composta da quattro elementi, in rappresentanza di Cgil, Cisl, Uil e Usb. Stavolta, invece, per la prima volta non figura nessuno della Cisl. Quest’ultimo sindacato ha infatti ottenuto solo 8 voti. Pertanto la nuova Rsu, che resterà in carica per tre anni (fino al 2021) risulta composta da soli tre membri: uno dell’Usb (con 29 preferenze è stato il sindacato più votato), uno della Uil (28 voti) e uno della Cgil (24 voti).

I tre nuovi membri della Rsu sono Andrea Quaglietti dell’Usb (di cui è anche segretario regionale), Enrico Filipponi della Uil e Gianluca Capriotti della Cgil.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X