Quantcast
facebook rss

Benevento-Ascoli, seconda volta in B:
cinque pareggi, una sconfitta e quattro ex

SERIE B - Bianconeri e giallorossi si sono affrontati sei volte nello stadio costruito da Costantino Rozzi: 4 volte in Serie C, una in Coppa Italia e una sola volta in B. Gli ex sono quattro: due sulla panchina di casa (Bucchi e Savini), Padella e Perucchini. Tanti doppi ex: uno su tutti, Andrea Mengoni
...

di Andrea Ferretti

Benevento-Ascoli si gioca per la seconda volta in B. I campani stanno infatti disputando il loro secondo campionato in cadetteria visto che arrivano dalla Serie A dopo l’exploit che portò la squadra allenata da Baroni in due anni dalla C alla massima serie. Le due squadre si sono affrontate 6 volte in Campania: una in B, quattro in C e una in Coppa Italia. Nello stadio costruito da Costantino Rozzi, l’Ascoli non ha mai vinto: cinque pareggi, una sconfitta, tre gol segnati e cinque subìti. Primo incrocio il 6 febbraio 2000 in C. Finì 1-1 e mister Ferrari schierò questa formazione: Di Bitonto, Ogliari, Da Rold, Maretti (24’st Carfora), Bucaro, Aloisi, Baggio, Marta, Aruta (35’st Frati), Bono, Amore (44’st Pompei). L’unica vittoria del Benevento fu l’8 dicembre 2013 in C. Era l’Ascoli di Giordano che mandò in campo questo 4-3-3: Russo; Scalise, Schiavino (29’st Rosania), Scognamillo, Gandelli; Capece, Pestrin (20’st Gragnoli), Carpani; Falzerano, Malatesta (32’st Giovannini), Tripoli. L’ultimo Benevento-Ascoli, che è anche l’unico precedente in B, è del 18 dicembre 2016. Aglietti quel giorno schierò l’Ascoli con questo 4-4-1-1: Lanni; Almici, Augustyn, Mengoni (21’st Gigliotti), Mignanelli; Orsolini (21’st Bianchi), Giorgi (42’st Paolini), Cassata, Felicioli; Gatto; Cacia.

Mengoni è stato capitano sia del Benevento che dell’Ascoli

GLI EX – Gli ex sono quattro: Padella e Perucchini sulla sponda bianconera, l’allenatore Bucchi e il suo vice Savini su quella giallorossa. Padella a Benevento ha giocato tre stagioni, dal 2014 al 2017 conquistando la doppia promozione dalla C alla A con un totale di 75 presenze e 3 gol. Perucchini a Benevento, in prestito dal Bologna, c’è stata invece solo sei mesi nel 2016 in B senza giocare mai. Bucchi fu centravanti dell’Ascoi nel 2004-2005 conquistando la promozione in A con 17 gol in 41 partite, poi tornò in bianconero nel 2008-2009: 21 presenze e 3 reti. Savini giocò da difensore nell’Ascoli in B nel 2002-2003 e anche l’anno successivo ma, dopo l’ultima di andata del campionato 2003-2004, lasciò l’Ascoli e passò alla Fiorentina in tandem con Gaetano Fontana.

I DOPPI EX – Tra i numerosi doppi ex ricordiamo Mengoni che è stato capitano e bandiera prima del Benevento e poi, fino a pochi mesi fa, dell’Ascoli e Aruta che a Benevento faceva coppia in attacco con Bonfiglio. Tra gli allenatori che hanno lavorato su entrambi i fronti: Esposito (a Benevento nel 1995-1996 e all’Ascoli nel 1997-1998), Silva che col Benevento perse ben due finali playoff di C2 nel 1997 e 1998, Di Costanzo (a Benevento dal 2002 al 2004 e all’Ascoli nel 2008-2009), Simonelli (all’Ascoli nel 2000-2001, a Benevento nel 2007-2008 e nel 2011-2012).

Aruta, qui a “Uomini e Donne”, prima di diventare un personaggio televisivo, da calciatore ha indossato sia la maglia giallorossa che quella bianconera

SERIE B

2015-2016   0-0

SERIE C

1999-2000   1-1   Bertuccelli, Bucaro (A)

2000-2001   1-1   Aruta, Bitetti (A)

2001-2002   0-0

2013-2014   2-0   Bonaiuto, Evacuo

COPPA ITALIA

2000-2001   1-1   Ghizzani su rigore (A), Caterino

Massimo Silva ha allenato tutte e due le squadre: con l’Ascoli una promozione in A (in tandem con Giampaolo) e una salvezza storica in B, con il Benevento due finali playoff in C2, entrambe perse

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X