Quantcast
facebook rss

La Samb attende la capolista Pordenone
Mister Roselli: «Non perdere l’autostima»

SERIE C - Contro la capolista senza Russotto, Ilari e Bove e con Kernezo in dubbio. Il tecnico: «Sarà una partita come quella col Monza. Sulla carta è un match più difficile, ma se gli facciamo perdere le certezze tecniche, potremo anche acuire le loro problematiche. Tutto sta nella nostra organizzazione di gioco». Si gioca alle 14,30
...

di Benedetto Marinangeli

«Sarà una partita come quella contro il Monza». Esordisce così Giorgio Roselli nel pregara con il Pordenone. «Come i lombardi – spiega – anche i friulani vengono da una sconfitta ma Tesser può contare su giocatori di livello e personalità. Sulla carta è un match più difficile ma se gli facciamo perdere le certezze tecniche, allora potremo anche acuire le loro problematiche. Tutto sta nella nostra organizzazione di gioco».

Anche contro il Pordenone (domani al “Riviera”, ore 14,30) Roselli dovrà fare a meno di elementi importanti come Russotto ed lari. Out anche Bove e con Kernezo in dubbio per la panchina a causa di una botta ad un piede rimediata ieri in allenamento. Ciò che conta, comunque, è che la Samb abbia messo alle spalle la disfatta di Teramo in Coppa Italia.

Mister Roselli (Foto Cicchini)

«Se non fosse così – analizza Roselli – i ragazzi non avrebbero capito il lavoro svolto fino ad oggi. Certo, molti di loro hanno ancora bisogno di tempo per essere competitivi ma debbo dire che a Teramo, a parte il risultato, non è che siano andati così male. Al Bonolis abbiamo avuto sette occasioni da rete contro le cinque degli abruzzesi ma la nota negativa è che al 32’ stavamo già 3-0 per loro a causa di errori clamorosi. Ai ragazzi ho detto di continuare a sviluppare i nostri concetti di gioco e di lavorare con la speranza che i risultati ci confortino. Questa sofferenza ce la porteremo dietro fino al giro di boa. Avendo fuori quattro calciatori la coperta è sempre corta. Sono limitato nelle scelte e nei cambi ma siamo tosti e lo dimostreremo nonostante le assenze».

Sulla gara di domani contro la capolista, Roselli la pensa così: «Il Pordenone ha una rosa fantastica ed è allenato da un tecnico importante. Mi dispiacerebbe solo che i miei ragazzi, dopo Teramo, perdano l’autostima riconquistata nelle ultime due partite di campionato. Certo in queste prime otto partite disputate abbiamo affrontato solo il Monza per quanto riguarda le formazioni di vertice. Una situazione difficile ma bisognerà arrivare vivi a Natale giocandosela con tutti anche perché abbiamo problemi sulle assenze e non sulle qualità dei calciatori. Ho a disposizione un gruppo di bravi ragazzi che ce la metterà tutta. Iniziare bene questo ciclo duro sarebbe estremamente importante. Ho notato una crescita da parte della squadra ma ancora abbiamo momenti di assenteismo che contro una squadra di qualità come il Pordenone non dobbiamo accusare. Il nostro obiettivo – conclude il tecnico – è quello, nonostante tutto, di fare risultato».

Sala, estremo difensore rossoblù (Foto Cicchini)

PROBABILI FORMAZIONI

SAMB (4-4-2): Sala; Rapisarda, Biondi, Di Pasquale, Cecchini; Gemignani, Gelonese, Signori, Rocchi; Calderini, Stanco. A disposizione: Pegorin, Miceli, Zaffagnini, Di Massimo, Kernezo, Rinaldi, Demofonti, Islamaj, De Paoli, Minnozzi. Allenatore: Roselli.

PORDENONE (4-3-1-2): Bindi; Semenzato, Stefani, Barison, De Agostini; Gavazzi, Burrai, Bombagi; Berrettoni; Candellone, Magnaghi. A disposizione: Meneghetti, Nardini, Florio, De Anna, Ciurria, Bertoli, Germinale Damian, Zamuner, Cotroneo, Bassoli, Cotali. Allenatore: Tesser.

IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA: Monza-Ternana, Gubbio-Rimini, Sud Tirol-Feralpi Salò, Fermana-Teramo, Ravenna-Renate, Samb-Pordenone, Albinoleffe-Fano, Imolese-Vicenza, Vecomp Verona-Vis Pesaro, Triestina-Giana Erminio.

LA CLASSIFICA: Pordenone 18 punti, Fermana 17, Vicenza 16; Triestina, Sud Tirol, Monza, Imolese e Feralpi Salò 14, Teramo 13, Ravenna e Vis Pesaro 12, Giana Erminio 10, Ternana 9, Gubbio e Rimini 8, Fano e Samb 7, Vecomp Verona 6, Albinoleffe e Renate 5.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X