Quantcast
facebook rss

Samb sul podio del girone B
per le presenze allo stadio

SERIE C - Soltanto Monza e Triestina hanno fatto meglio del club rossoblù, che deve fare i contro sodalizi di città molto più grandi e popolse. La squadra si prepara per Vicenza (domenica ore 14,30): Ilari rientra nel gruppo, Zaffagnini in dubbio, al "Menti" arbitrerà Vigile di Cosenza
...

I giocatori rossoblù a fine partita sotto la curva nord del “Riviera delle Palme” (Foto Cicchini)

di Benedetto Marinangeli

Nonostante i 772 paganti con il Pordenone, la Samb sale sul podio delle società che nell’ ultima domenica di campionato vantano le maggiori presenze allo stadio, compresa sempre la quota abbonati. A precedere il club del Riviera delle Palme in questa speciale graduatoria ci sono il Monza con 2.527 ma bisogna tenere conto sempre dell’ effetto Berlusconi che ha riacceso l’entusiasmo in Brianza e la Triestina che con 3.038 tifosi al Rocco si piazza al primo posto. Stiamo anche parlando sempre di città con maggior numero di abitanti rispetto a San Benedetto del Tronto.

Il Pordenone ha segnato: la delusione dei rossobù (Foto Cicchini)

Cosa avrebbe dovuto dire Franco Fedeli se fosse stato il proprietario di un club del girone A? Il big match tra Pro Vercelli e Novara, un sentito derby piemontese, ha totalizzato 2.273 spettatori (1.048 abbonati più 1.225 abbonati). E poi ecco 2.111 (1.194+917 paganti) tifosi presenti per Arezzo-Cuneo ed infine le 1.491 presenze per Virtus Entella-Pisa (730+761 paganti). Dati migliori vengono solo dal girone C nei match Potenza-Catania (4.441), Catanzaro-Bisceglie (2.730) e Trapani-Matera (2.404). Anche in questo caso si tratta di città con numero di abitanti superiore alla Riviera delle Palme.

Sicuramente le spese da sostenere per tenere in vita una società di calcio sono tante, ma tornare ogni volta sull’argomento sta diventando estremamente stucchevole. Certo i diecimila e rotti del match playoff con il Cosenza resteranno un record ma San Benedetto ed il suo hinterland ha dato sempre dimostrazione di grande attaccamento ai colori rossoblù. Manca la scintilla che ridia entusiasmo alla piazza ma il primo a crederci deve essere il presidente Fedeli. La squadra sembra avere trovato contro il Pordenone una sua identità e nel caso in cui dovesse tornare da Vicenza con un risultato positivo, allora nei due turni consecutivi al Riviera con Feralpi Salò e Triestina la tifoseria darà una concreta risposta. Fondamentale, poi, che in questo momento di difficoltà si mettano da parte polemiche e diaspore e si faccia invece fronte comune per ricompattare l’ambiente per riprendere così la marcia verso posizioni di classifica più consone al blasone rossoblù.

Ilari pronto a tornare in squadra (Foto Cicchini)

LA SQUADRA – Oggi pomeriggio la Samb ha ripreso ad allenarsi e con il gruppo è rientrato a pieno regime Carlo Ilari. Un recupero importante sulla linea mediana che permetterà a Roselli di avere un uomo in più insieme a Rocchi nella zona nevralgica del campo. Bove ha ripreso a correre molto blandamente mentre è ancora fuori Russotto. Per entrambi ci vorranno almeno un paio di settimane prima di rivederli in campo con il resto della squadra. Out anche Andrea Zaffagnini alle prese con un problema al flessore. Il centrale rossoblù si sottoporrà ad ecografia per accertare la sua disponibilità per la trasferta di Vicenza.

ARBITRO – Vicenza-Samb (domenica fischio d’inizio alle ore 14.30) sarà diretta da Mario Vigile di Cosenza, coadiuvato dagli assistenti Trincheri e Pacifico.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X