Quantcast
facebook rss

Maceratese spreca,
Atletico Centobuchi ringrazia
e fa 1-1 in zona Cesarini (Foto)

PROMOZIONE - I biancorossi vanno in vantaggio con Capparuccia a inizio ripresa, poi colpiscono due pali e non sfruttano le occasioni per raddoppiare. E' la rovesciata di Calvaresi, a meno due dal 90°, a fissare il punteggio all'Helvia Recina
...

 

Capparuccia festeggiato dai compagni dopo il gol del momentaneo 1-0

di Mauro Giustozzi

(foto di Fabio Falcioni)

Maceratese che spreca troppo e viene riacciuffata in piena zona Cesarini. Dopo un inizio di secondo tempo sprint, con il gol del vantaggio siglato da Capparuccia, i biancorossi hanno avuto altre occasioni, due pali ed una clamorosa palla gol fallita da Massini, per raddoppiare e chiudere la partita.

Il rammarico di Francesco Moriconi, mister dell’HR Maceratese, dopo il pari degli ospiti

Non ci sono riusciti e sono stati puniti, una legge classica nel calcio, dagli avversari a segno con Calvaresi a due minuti dal novantesimo. L’aver rinunciato troppo presto a tenere il possesso del baricentro del gioco più avanti ha consentito agli avversari di spingere nel finale e recuperare una partita che sembrava persa. Per la Maceratese la terza partita senza vittoria e la crisi di risultati che si allunga così come l’ombra di una stagione anonima. A meno che non si prendano provvedimenti immediati a livello tecnico per invertire il trend.

 

HR Maceratese in un inedito completo verde con fascia trasversale rossoblù (terza maglia) che si schiera con una formazione rinnovata con La Cava in panchina (in odore di cessione alla riapertura delle liste) e Mongiello che funge da centravanti. Avvio di marca locale con Mongiello che si fa vedere dopo neppure un giro di lancette con un tiro che viene deviato in corner da Spinelli. Portiere ospite che si ripete subito dopo sulla deviazione del giocatore settempedano. Al 10’ sugli sviluppi di un angolo Centobuchi che sfiora il clamoroso autogol con Papa che svirgola la sfera che lambisce il palo. Maceratese che esaurisce però quasi subito la sua spinta iniziale e viene fuori la squadra amaranto di Mazzaferro (squalificato) sostituito in panchina da Mauloni.

Così con un’azione manovrata gli ospiti vanno alla conclusione col centravanti Ndjour Papa, contrastato da Arcolai in calcio d’angolo. Gara che va a sprazzi, con la squadra di Moriconi che fatica ad imbastire però azioni offensive. Al 20’ slalom di Agostinelli al limite dell’area e conclusione che sfiora il palo con il portiere che controlla. HR che si accende quando Mongiello da una parte e Agostinelli dall’altra riescono a sfondare. Sono proprio i due esterni che mettono alle corde la formazione picena, con Agostinelli applauditissimo al 27’ quando con una conclusione a giro sfiora l’incrocio dei pali. Due minuti dopo è Bigoni che si esibisce in un tiro dalla distanza che sfiora la traversa. Giallo al 40’ quando Liberati viene atterrato mentre sta entrando in area: dentro o fuori? L’arbitro concede solamente la punizione nonostante le proteste ospiti, punizione che però il Centobuchi non sfrutta a dovere.

Il gol di Capparuccia

La ripresa inizia con un cambio nelle fila del Centobuchi. Ma è la Maceratese che finalmente sblocca la partita: biancorossi che vanno a conquistarsi il settimo calcio d’angolo della gara. Calcia dalla bandierina Mongiello, imperioso lo stacco di testa di Capparuccia che batte inesorabilmente Spinelli. Il gol riaccende il morale di squadra e tifosi. Così al 7’ ci prova Campana con un fendente dalla lunga distanza che scheggia il palo esterno sinistro della porta avversaria. Biancorossi ancora vicinissimi al raddoppio al 13’: assist di Massini per Mongiello che si incunea centralmente in area ma il suo rasoterra colpisce la base del palo e va sul fondo. Centobuchi che prova a rendersi pericoloso su calcio piazzato ma Tomba è attento. Biancorossi più intraprendenti in questo secondo tempo ma i piceni restano in partita, come al 19’ quando Picciola, commettendo probabilmente fallo sull’avversario, serve il centravanti Papa che va al tiro e impegna severamente Tomba che devia in corner. La squadra di Moriconi ha l’occasionissima per raddoppiare al 25’: Agostinelli si fa luce in area, cross in mezzo per Massini che solo davanti al portiere si fa respingere di piede la conclusione a botta sicura. Maceratese che si ritira tropo indietro e viene punita al 43’ da una rovesciata di Calvaresi imparabile per Tomba. Cala il buio sull’Helvia Recina e su una Maceratese che ha sprecato troppo e si è fatta punire in piena zona Cesarini.

HR MACERATESE (4-3-3): Tomba; Bigoni, Arcolai, Capparuccia, Piccioni (45’st Andreucci); Campana, Severoni, Moriconi (42’st Argalia); Agostinelli, Mongiello, Massini (34’st Milanesi). A disp.: Farroni, Cervigni, Stura, La Cava, Mariucci, Compagnucci. All.: Moriconi.

ATLETICO CENTOBUCHI (4-4-2): Spinelli; Oddi, Piemontese, Carminucci, Porfiri (13’s Calvaresi); Felicioni (1’st Ciabattoni), Aloisi, Diarra, Picciola; Ndjour Papa (40’st Bastianelli), Liberati (26’st Diop). A disp.: Di Lorenzo, Speca, Esposito, Mascitti, Del Gatto. All.: Mauloni (Mazzaferro squalificato).

Arbitro: Castelli di Ascoli.

Reti: 3’st Capparuccia (M), 43’st Calvaresi (A).

Note: spettatori 300 circa. Ammoniti Diarra (A), Campana (M), Tomba (M), Calvaresi (A), Diop (A). Angoli 9-6 pr la Maceratese.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X