facebook rss

Samb-Feralpi Salò, i rossoblù
punteranno sull’orgoglio
per centrare il bersaglio grosso

SERIE C - Dieci punti di differenza tra i rossoblù e la formazione lombarda costruita per vincere, reduce da sette risultati utili consecutivi. Roselli: «Fino a gennaio pensiamo solo alla salvezza»

di Benedetto Marinangeli

Tutti uniti per riprendere la marcia verso la salvezza. Il messaggio degli ultras della Curva Nord prima e poi quello del presidente Franco Fedeli, è stato recepito anche dai rossoblù. «In questi ultimi due giorni – dice il tecnico Giorgio Roselli – è accaduto qualcosa di straordinario. Si è rinnovata la giusta compattezza di tutto l’ambiente. Da parte nostra, nell’ ultimo periodo abbiamo fatto tutto il possibile delle nostre capacità, dando il massimo. E’ questo che si chiede ad una squadra. Ora c’è bisogno di fare risultato e di continuare a migliorare, l’unica strada per uscire dalla crisi».

Il portiere Sala (Foto Cicchini)

Dieci i punti di differenza tra la Samb e la Feralpi Salò, formazione costruita per vincere il campionato e che viene da sette risultati utili consecutivi. Un’autentica corazzata con elementi di categoria superiori primi fra tutti l’airone Caracciolo, il centrocampista Pesce e il difensore Legati. Senza dimenticare Guerra, Ferretti, Scarsella. Insomma occorrerà  una prestazione monstre da parte di Rapisarda e compagni per cercare di portare a casa un risultato positivo. La tradizione è favorevole ai rossoblù che negli ultimi due precedenti giocati al Riviera hanno sempre vinto: 1-0 nella stagione 2016-2017 e 3-2 lo scorso anno.

«Stiamo parlando – è sempre Roselli che parla – di una società molto forte con una squadra ed uno staff tecnico di ottimo livello. Da parecchi anni punta alla serie B ed oggi lo sta facendo nel migliore dei modi. L’affronteremo come sempre, con la massima determinazione e dando tutto noi stessi».

Mister Roselli

Roselli ne approfitta anche per togliersi qualche sassolino nella scarpa. «In questi giorni ho letto cose inesatte e bugie nei confronti della Samb. In un sito nazionale – spiega il tecnico rossoblù – si dice che siamo la delusione del girone ma anche le dichiarazioni del tecnico del Vicenza Colella non mi sono piaciute. Gli addetti ai lavori non devono dire inesattezze. Rispetto le critiche ma pretendo serietà nei commenti. Questa Samb è una squadra normale che ha avuto problemi. Qui hanno pagato due dirigenti ed un allenatore e quindi bisogna avere rispetto per chi lavora. Siamo in fondo alla classifica e speriamo di ripartire».

Ed ancora: «Non bisogna dimenticare – aggiunge Roselli – che la Samb ha vinto solo con la Sanremese, formazione di serie D, Fano ai rigori in Coppa Italia ed Imolese, non giocando alla pari nemmeno con le ultime. Però ha battuto la formazione emiliana e giocato alla pari e forse di più con Pordenone e Vicenza. E’ una squadra che ha appena iniziato a camminare e che fino a gennaio deve pensare solo ed esclusivamente alla salvezza.  Poi, dopo avere messo i giusti puntelli, abbiamo almeno due, tre ruoli da coprire, potremo cambiare obiettivo. Se saremo in gioco al giro di boa, lo step diventerà un altro e cioè il decimo posto».

L’airone Caracciolo, l’avversario più temuto

Anche contro la Feralpi Salò Roselli confermerà il 3-5-2. «Per il numero dei calciatori a disposizione – sentenzia Roselli – è il modulo giusto». Tra i convocati rientra Sala che si giocherà il posto con Pegorin che a Vicenza non ha affatto demeritato. L’ unica variante, rispetto alla gara del Menti, potrebbe essere il rientro di Ilari nell’ undici di partenza al posto di Rocchi. Out ancora Bove e Russotto con quest’ultimo che, lunedì farà gli ultimi accertamenti. I parametri clinici sono tutti rientrati e se saranno confermati, da martedì potrà allenarsi con i compagni.

Per quanto riguarda infine le posizioni del difensore centrale Jan Polak e del centrocampista ex Monopoli Salvatore Russo che nel corso della settimana si sono aggregati alla Samb, Roselli la pensa così. «Li conosco entrambi e posso solo parlarne bene. Io, però,  devo pensare solamente ai giocatori che oggi sono a mia disposizione. Questi sono discorsi che riguardano il diesse Fusco e la società». La settimana prossima potrebbe essere decisiva per il loro tesseramento.

Pesce ha giocato in A e B anche con l’Ascoli

PROBABILI FORMAZIONI

Samb (3-5-2): Pegorin; Zaffagnini, Biondi, Di Pasquale; Rapisarda, Ilari, Gelonese, Signori, Cecchini; Stanco, Calderini. A disposizione: Sala, Miceli, Di Massimo, Rocchi, Islmaj, De Paoli, Minnozzi, Kernezo, Gemignani. Allenatore: Roselli.

Feralpi Salò (3-4-3): De Lucia; Legati, Magnino, P. Marchi; Parodi, Pesce, Scarsella, Mordini; Vita, Ferretti, Caracciolo. A disposizione: Livieri, Dametto, Ambro, Martin, Moraschi, Corsinelli, Guerra, Hergheligiu. Allenatore: Toscano.

Arbitro: Annaloro di Collegno (assistenti Younes e Yosshikawa).

IL GIRONE B DELLA SERIE C – Sabato 18 novembre: Albinoleffe-Renate (ore 18,30), Fermana-Fano (14,30), Gubbio-Giana Erminio (14,30), Imolese-Ternana (14,30), Monza-Pordenone (14,30), Ravenna-Rimini (18,30), Samb-Feralpi Salò (14,30), Sud Tirol-Vis Pesaro (14,30), Triestina-Vicenza (19), Vecomp Verona-Teramo (14,30). Classifica: Triestina e Fermana 20 punti, Vicenza e Pordenone 19, Ternana e Feralpi Salò 18, Imolese 17, Vis Pesaro e Ravenna 16, Sud Tirol e Monza 15, Teramo 14; Giana Erminio, Gubbio e Rimini 11, Fano 9, Samb e Renate 8, Albinoleffe e Vecomp Verona 7.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X