facebook rss

Samb, continua la crescita tecnica:
ora la conferma con la Triestina

SERIE C - Roselli ha dato la giusta impronta alla squadra che nelle ultime tre partite ha dimostrato di potere uscire dal tunnel. Salta l'arrivo del difensore Polak, si raffredda la pista Russo. Altra multa di 2.500 euro

Roselli e tutti i rossoblù dopo il fischio finale sotto la curva nord (Foto Cicchini)

di Benedetto Marinangeli

Tre indizi fanno una prova. Questa regola del diritto penale può essere accostata al momento che sta vivendo la Samb. I tre indizi sono rappresentati dalle altrettante gare disputate nelle ultime domeniche. La prova e cioè la crescita della squadra è data dalla vittoria sulla Feralpi Salò.

I primi vagiti della nascita della squadra targata Giorgio Roselli ci sono stati nel momento più difficile del campionato. Una serie di incontri da fare tremare i polsi contro tutte le più forti del girone. Ed invece Rapisarda e compagni se la sono giocata alla pari. Certo quattro punti in tre incontri sono pochini soprattutto per le prestazioni svolte, ma resta il fatto che questa Samb, nonostante le assenze, abbia trovato la quadratura del cerchio.

Il merito va a Giorgio Roselli che lavorando con intensità e dedizione è riuscito a fare metabolizzare i suoi dettami tattici ai rossoblù. Ma non basta. Ora di deve dare continuità a questi risultati. La classifica, infatti, ancora piange ed il primo ed unico obiettivo deve essere quello di uscire il prima possibile dalle zone paludose della zona playout. Altri ragionamenti sono fuori luogo nonostante che la Samb abbia spazzato via dal campo, senza particolari problemi la corazzata Feralpi Salò.

A Roselli va dato anche atto di avere lanciato in prima squadra il giovane classe ’97 Ludovico Rocchi, l’unico dei babies arrivati d’estate ad avere dato l’impressione ed ora anche la certezza di essere pronto per la serie C. Gli altri nonostante le buone referenze non hanno confermato le attese della vigilia. Ecco quindi, che il tecnico non può contare su alternative di rilievo rispetto ai 13-14 titolari ad oggi a disposizione.

Il gol di Stanco (Foto Cicchini)

Da segnalare, poi, che per la prima volta in questo campionato, la Samb non ha subito reti al Riviera. Un altro dato di fatto da tenere in considerazione. Zaffagnini, Biondi e Di Pasquale formano un trio, al momento, abbastanza granitico. Importante, poi, la costante crescita di Davide Di Pasquale. Senza dimenticare Pegorin che ha dato sicurezza al reparto.

Importante la crescita di Di Pasquale. Il centrale di Sant’Omero classe ’96 sa bene che questa può essere la sua grande occasione e sta facendo di tutto per mettersi in mostra, sciorinando prestazioni di assoluto valore. Continua, poi, il magic moment di Francesco Stanco giunto al suo quinto centro stagione con Signori che si conferma elemento cardine della linea mediana rossoblù. Insomma i segnali di ripresa ci sono tutti. Ora però Rapisarda e compagni non devono pensare di essere usciti dal tunnel ma solo di essere all’ inizio di un nuovo campionato. E la gara con la Triestina, il secondo turno consecutivo al Riviera, sarà la classica prova del nove. Vietato abbassare la guardia.

Domani pomeriggio i rossoblù riprendono ad allenarsi e potrebbero anche avere la bella sorpresa di ritrovare Andrea Russotto che ha smaltito il virus influenzale che lo ha messo ko per un mese. Per quanto riguarda il centrale ceco Jan Polak il matrimonio con la Samb non si farà. Non è stato trovato l’accordo economico tra le parti.

Ore decisive anche sul fronte Salvatore Russo, l’altro giocatore in prova agli ordini di mister Roselli. In questo caso, però, le valutazioni sono altre. Ilari ha recuperato dall’infortunio, Bove è in netta ripresa e soprattutto il giovane Rocchi sta convincendo tutti. A questo punto è possibile che per il centrocampista ci si orienti nel mercato di gennaio.

La curva nord “Massimo Cioffi” durante Samb-Feralpi Salò (Foto Cicchini)

GIUDICE SPORTIVO – Multa di 2.500 euro alla Samb perché, come si legge nella motivazione, “propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore un petardo, senza conseguenze; i medesimi più volte durante la gara intonavano cori offensivi verso le forze dell’ordine”.

IL GIRONE B – Risultati: Fermana-Fano 2-1, Gubbio-Giana Erminio 1-1, Imolese-Ternana 0-0, Monza-Pordenone 0-2, Samb-Feralpi Salò 2-0, Alto Adige SudTirol-Vis Pesaro 0-1, Vecomp Verona-Teramo 2-0, Albinoleffe-Renate 2-0, Ravenna-Rimini 0-0, Triestina-Vicenza 1-1. Classifica: Fermana 23 punti, Pordenone 22, Triestina 21, Vicenza 20, Ternana e Vis Pesaro 19, Imolese e Feralpi Salò 18, Ravenna 17, Alto Adige SudTirol e Monza 15, Teramo 14; Rimini, Giana Erminio e Gubbio 12, Samb 11, Albinoleffe e Vecomp Verona 10, Fano 9, Renate 8. Marcatori: 8 gol Giacomelli (Vicenza); 6 gol Marilungo (Ternana); 5 gol Stanco (Samb), Lanini e De Marchi (Imolese), Candellone (Pordenone), Arma (Vicenza).


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X