Quantcast
facebook rss

Sospeso dal lavoro alla Tod’s
per aver contestato la prova antincendio

COMUNANZA - Il provvedimento disciplinare è congelato in attesa della pronuncia del Collegio di conciliazione e arbitrato che si riunirà di nuovo giovedì 22 novembre. Marucci dell'Ugl: «Di fronte all’invito di fare una simulazione seguendo alla lettera la normativa, la risposta non può essere questa»
...

di Maria Nerina Galiè

Contesta la prova antincendio e non si presenta il giorno della simulazione. L’azienda lo sospende per due giorni. Protagonista dell’episodio accaduto nel giugno scorso è un componente della Rsu dello stabilimento Tod’s di Comunanza dove è anche rappresentante della sicurezza dei lavoratori sotto la sigla Ugl. Il provvedimento disciplinare è al momento congelato in attesa della pronuncia da parte del Collegio di conciliazione e arbitrato che si riunirà per la seconda volta giovedì 22 novembre.  Nel frattempo Pino Marucci, della segreteria provinciale Ugl di Ascoli, conferma il sostegno al lavoratore da parte dell’intera organizzazione sindacale che all’interno del sito ha registrato il 35% dei consensi alle ultime votazioni.

La Tod’s di Comunanza

«La prevenzione sul luogo di lavoro è un argomento molto delicato – dice Marucci – e tristemente attuale. Di fronte all’invito di fare una simulazione seguendo alla lettera la normativa, la risposta non può essere la sospensione. Ci aspettavamo piuttosto una soluzione alternativa, condivisa tra azienda e dipendente». Lo stupore del sindacalista sta nel fatto che «la Tod’s si è sempre dimostrata attenta alle esigenze dei lavoratori e del territorio. Basti ricordare quanto impegno ha profuso nel drammatico evento sismico».

«Il caso è emblematico – aggiunge Marucci – perché sulla sicurezza c’è spesso superficialità che rischia di generare piccole e grandi tragedie. Il nostro rappresentate è stato puntiglioso. Ma la scrupolosità è una grande risorsa per l’abbattimento dei rischi e bisogna privilegiarla nella sicurezza preventiva degli ambienti di lavoro». Marucci racconta che la scorsa settimana c’è stato veramente un principio di incendio, proprio nel reparto in cui lavora il dipendente a rischio sospensione. «Tutte le carenze che lui stesso aveva fatto presente nella simulazione sono accadute. Auspichiamo – conclude – che la Tod’s valuti attentamente l’intera questione affinché si componga pacificamente».

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X