Quantcast
facebook rss

Castelli si avvicina a Meloni?
«E’ una illazione giornalistica»

ASCOLI - Secondo alcuni quotidiani nazionali il sindaco fa parte della pattuglia di ex An pronti ad abbracciare il movimento sovranista della leader di Fratelli d'Italia
...

Guido Castelli (foto Andrea Vagnoni)

Ha fatto rumore, nel mondo politico ascolano, ma non trova alcuna conferma, l’ipotesi, avanzata dal quotidiano digitale affaritaliani.it (e poi anche dai siti del Secolo d’Italia e dell’Huffington),  che il sindaco di Ascoli Guido Castelli, Forza Italia, possa aderire al nuovo movimento sovranista-conservatore al quale sta lavorando Georgia Meloni leader di Fratelli d’Italia in vista delle elezioni europee. Giorgia Meloni vuole allargare la sua formazione di destra e sta facendo “acquisti”.

Giorgia Meloni (foto Andrea Vagnoni)

Il primo cittadino di Ascoli, che sicuramente è diventato un personaggio nazionale a seguito della sua attività come presidente della Fondazione Ifel (Istituto per la finanza e l’economia locale) dell’Anci, e a seguito delle sue frequenti apparizioni televisive,  si limita a dire: «E’ un’illazione giornalistica».

Affaritaliani.it, nel suo servizio su possibili ingressi alla corte di Giorgia Meloni in vista delle europee, fa i nomi di Andrea Augello, ex sottosegretario nel Governo di Silvio Berlusconi, e appunto quello di Guido Castelli addirittura accreditato di portarsi dietro alcuni sindaci e consiglieri comunali di tutta Italia.

Dunque si tratterebbe solo di una congettura indebita. Anche nell’entourage del sindaco di Ascoli nessuno accredita l’ipotesi del quotidiano digitale. Il futuro politico del sindaco di Ascoli, il cui mandato scadrà nel 2019, continua ad essere un interrogativo. Per lui, una volta deposta la fascia tricolore di sindaco, l’ipotesi più accreditata, per la coalizione di centrodestra tra Lega, Fi e Fdi che non sembra in discussione nonostante il Governo Lega-Movimento 5 Stelle, rimane la candidatura a presidente della Regione nel 2010. Come andrà a finire? Il suo futuro è legato strettamente alla scelta del candidato sindaco di Ascoli poltrona che interessa non poco, come noto, al consigliere regionale ed ex sindaco Piero Celani. Insomma nel centrodestra c’è un puzzle politico da comporre. Con la Lega che ha presentato una Opa sul Piceno e sulle Marche. Presto dovrebbe riunirsi di nuovo il tavolo del centrodestra per stringere. Ma non è facile. C’è chi ancora attende, per dare uno scossone, la nomina del coordinatore regionale di Forza Italia che continua ad andare avanti con il commissario Marcello Fiori.

f.d.m.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X