Quantcast
facebook rss

L’Ascoli cerca l’exploit a Pescara
per spiccare il volo verso i playoff
All’Adriatico la carica di 2.000 tifosi

SERIE B - Una autentica marea di supporter del Picchio pronti a colorare di bianconero l'autostrada A14 fin dal mattino. Vivarini rilancia Lanni tra i pali e spera di recuperare in extremis anche Troiano in cabina di regia. Squalificato Brosco, al centro della difesa torna capitan Padella. In attacco tandem Ardemagni-Ngombo dal primo minuto. Spettacolo assicurato in campo e sugli spalti
...

La muraglia bianconera che venne eretta lo scorso maggio all’Adriatico in occasione di Pescara-Ascoli 0-1

di Bruno Ferretti

A difendere la porta dell’Ascoli a Pescara sarà Lanni mentre Perucchini, che gli aveva tolto il posto, va in panchina. L’ex portiere del Lecce nelle ultime partite non è stato convincente. Lo ha annunciato lo stesso allenatore Vivarini nella conferenza stampa della vigilia. E’ un avvicendamento importante, perché il cambio del portiere è sempre una decisione difficile, di quelle che accendono discussioni tra i tifosi.

Lanni torna titolare quasi a furor di popolo

Fin qui Lanni ha giocato solo 57 minuti nella vittoriosa partita casalinga contro il Lecce (1-0), poi è stato costretto ad uscire causa infortunio muscolare. E non è da escludere che possa scendere in campo anche il regista Troiano che si è allenato poco causa problemi fisici (per lui si deciderà in extremis), ma ora sembra recuperato. L’alternativa è Casarini, mentre per i ruoli di interni c’è solo l’imbarazzo della scelta fra Addae, Cavion, Frattesi e anche Carpani che aspetta il suo turno per l’esordio stagionale dopo la prolungata assenza in seguito all’intervento chirurgico al ginocchio. Sulla trequarti confermatissimo Ninkovic – il bianconero più in forma e finora il migliore – e davanti è assai probabile la coppia formata da Ngombo e Ardemagni, quest’ultimo rientrato sabato scorso dopo la frattura al braccio. Nell’elenco dei 23 convocati non figurano gli infortunati Ganz, Ingrosso, Zebli, Coly e Valeau e lo squalificato Brosco. Quest’uktimo sarebbe stato uno dei tanti ex della sfida, lui che con tre gol è il capocannoniere dell’Ascoli. Al suo posto torna capitan Padella. C’è grande attesa per questo derby allo stadio Adriatico, teatro in passato di memorabili battaglie fra biancazzurri e bianconeri. In campo due squadre in cerca di riscatto, entrambe reduci da sconfitte. Il Pescara, in caso di vittoria, raggiungerebbe il Palermo in vetta alla squalifica, l’Ascoli potrebbe invece affacciarsi in zona playoff. I bianconeri saranno seguiti da 2.000 tifosi che sarebbero stati addirittura più numerosi se ci fosse stata una maggiore disponibilità di biglietti. Sugli spalti sarà spettacolo. Per il Pescara sarà il record stagionale di spettatori e di incasso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X