Quantcast
facebook rss

Ascoli-Spezia, un solo acuto
dei liguri al “Del Duca”
Valentini e Ardemagni sono gli ex

SERIE B - Sabato dodicesimo confronto, sesto in cadetteria. Per gli avversari solo un successo due stagioni fa e un pareggio cinquant'anni fa. Le curiosità dei doppi ex Barbuti e Desio
...

Valentini, qui al “Del Duca” contro il Lecce, sabato con lo Spezia è un ex (Foto Edo)

di Andrea Ferretti

Del Duca quasi tabù per lo Spezia che, su 11 partite giocate nell’arco di 57 anni, ha rimediato una vittoria, un pareggio e nove sconfitte, ha segnato 7 gol e ne ha subìti 20. Quello di sabato è il sesto confronto in B. Primo confronto il 19 novembre 1961, ultimo un anno fa. Era il 24 ottobre 2017, finì 3-1 per i bianconeri di Maresca e Fiorin. Nello Spezia giocavano l’ex Giorgi e il campione del mondo Gilardino. Questo il 4-3-3 sceso in campo: Lanni; Mogos, Padella, Gigliotti, Mignanelli; Bianchi, Buzzegoli, D’Urso (17’st Carpani); Clemenza (24’st Mengoni), Favilli, Santini (8’st Varela). Nella stagione precedente (2 ottobre 2016) l’unica vittoria dello Spezia al “Del Duca” con una doppietta di Nenè che stese l’Ascoli di Aglietti.

Matteo Ardemagni (Foto Edo)

DUE EX – Entrambi sul fronte bianconero. Sono Ardemagni e Valentini che in comune hanno l’arrivo a La Spezia nell’estate 2014. Ma rimasero compagni di squadra solo per sei mesi. Ardemagni (cartellino Atalanta) al mercato di gennaio passò dal prestito allo Spezia a quello al Perugia. Valentini è invece rimasto tre stagioni in Liguria. Ardemagni collezionò solo 8 presenze e nessun gol. Valentini, che arrivava dalla Serie A di Livorno (la sua prima squadra italiana dopo il Rosario Central in Argentina) a La Spezia ha lasciato un ricordo di 87 presenze e 4 gol in B. Quando Ardemagni e Valentini vestirono insieme la maglia dello Spezia, non affrontarono l’Ascoli perché la squadra di Petrone stava battagliando in C con il Teramo. Valentini ha poi affrontato da avversario l’Ascoli tre volte: due nel 2015-2016 (compresa l’ultima di campionato che in Liguria finì 0-0 permettendo all’Ascoli di salvarsi) e una nel 2016-2017.

Desio al “Del Duca” lo scorso 15 settembre (Foto Edo)

CURIOSITA’ – Sono legate a due doppi ex. La prima all’attaccante Claudio Barbuti che nello Spezia aveva vinto la classifica marcatori sia in C2 che in C1 e che, con i suoi gol, ad Ascoli fu determinante per il ritorno in Serie A dei bianconeri di Boskov nel 1986. Arrivò dal Parma dove aveva segnato un mucchio di gol e dove i tifosi sono ancora oggi molto legati a lui. Barbuti oggi ha 60 anni. La seconda all’unico pareggio conquistato dallo Spezia al “Del Duca” nella vecchia C del 1967-1968. Il 23 giugno 1968, ultima di campionato, finì 1-1 e il gol dei liguri lo segnò Angelo Desio che dopo pochi giorni venne ingaggiato dalla Del Duca Ascoli. La promettente mezzala si stabilì ad Ascoli, dove vive tutt’ora. Lo scorso 15 settembre è stato ospite della società in occasione di Ascoli-Lecce: era seduto in tribuna e indossava la maglia bianconera. Desio oggi ha 74 anni.

Uno spettacolare gol segnato da Barbuti quando giocava nello Spezia

SERIE B

2007-2008   1-0   Cioffi

2012-2013   2-0   Feczesin, Loviso

2015-2016   3-0   Petagna, Addae, Cacia

2016-2017   0-2   Nenè (2)

2017-2018   3-1   D’Urso (A), Carpani (A), Terzi, Favilli su rigore (A)

Claudio Barbuti oggi, 60 anni

SERIE C

1961-1962   2-1   Cavicchia (A), Incerti, Mariani (A)

1967-1968   1-1   Desio, Rigantè (A)

1968-1969   2-1   Schichilone (A), Tarantini (A), Barbana

1969-1970   1-0   Giampaglia

1970-1971   2-1   Oltramari (A), Campanini (A), Callioni

1971-1972   3-0   Bertarelli (2), Pagani su rigore


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X