facebook rss

Ricostruzione: controlli antimafia
nel cantiere del nuovo poliambulatorio

ARQUATA DEL TRONTO - Controllati il personale e i mezzi al lavoro nella costruzione della struttura sanitaria di Borgo, su ordine del prefetto Rita Stentella e sotto il coordinamento della Dia

Ricostruzione, nuovi controlli per scongiurare infiltrazioni mafiose ad Arquata. Dopo il blitz del dicembre scorso nel cantiere per l’ammodernamento della Salaria, questa mattina è stata la volta dei lavori relativi al nuovo poliambulatorio. L’imput è partito dal prefetto Rita Stentella che ha firmato il decreto per permettere al Gruppo Interforze istituito presso la Prefettura, coordinato dal dirigente dell’Area I e composto da Ufficiali e Funzionari della Direzione Investigativa Antimafia, della Questura e dei comandi provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza (coadiuvati e da funzionari del locale Ispettorato territoriale del lavoro e da funzionari tecnici del Provveditorato interregionale per le opere pubbliche di Ancona) di accedere al cantiere dove stanno operando le ditte “De Marcellis Marcello-Idea Legno srl”.

L’operazione è stata coordinata dal personale della Direzione Investigativa Antimafia (Dia). “L’iniziativa – informa la Prefettura – si colloca nell’ambito delle attività preordinate ad assicurare la massima attenzione nei lavori pubblici che ricadono nelle aree del cratere e sono finalizzate a prevenire il rischio di interferenze da parte di imprese legate alla criminalità organizzata e a garantire la regolare esecuzione delle opere. L’accesso al cantiere, effettuato in maniera tale da non ostacolare il regolare svolgimento dei lavori in corso, ha permesso di individuare il personale ed i mezzi impiegati dall’Associazione temporanee delle due imprese affidatarie dell’appalto. Ora l’ assetto societario, i rapporti contrattuali di fornitura e/o subappalti in essere, unitamente ai nominativi delle maestranze identificate e ai mezzi d’opera utilizzati all’interno del cantiere, saranno oggetto di approfondimenti e riscontri finalizzati a rilevare, nel contesto dell’ordinaria attività di prevenzione antimafia, qualunque eventuale problematica”.

Controlli antimafia interforze nel maxi cantiere sulla Salaria


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X