Quantcast
facebook rss

Samb, il primo squillo in trasferta
porta la firma di Ciccio Rapisarda
A Verona finisce 1-2

SERIE C - I rossoblù vincono in rimonta a Verona contro la Virtus ribaltando il punteggio con una doppietta del capitano. Veneti in dieci per l'espulsione di Grbac al 3' della ripresa. Successo importante che permette di allontanarsi dalla bassa classifica e guardare con ottimismo al futuro
...

di Benedetto Marinangeli 

Con una doppietta nella ripresa di Ciccio Rapisarda, la Samb ribalta il parziale e conquista la prima vittoria stagionale in trasferta. Un successo pesante sul campo di una diretta concorrente per la salvezza, che permette ai rossoblù di allontanarsi, almeno momentaneamente, dai bassifondi della classifica.
Una grande reazione quella dell’undici di Roselli, che passato in svantaggio negli ultimi minuti del primo tempo è riuscito a risolvere il match in proprio favore. Forse anche agevolato dall’espulsione di Grbac dopo tre minuti della ripresa per doppio giallo, ma resta il fatto che i rossoblù hanno tirato fuori il carattere necessario per compiere la grande impresa.

Rapisarda esulta: oggi grande doppietta

Non era facile vincere a Verona, campo piccolo e stretto e con una squadra affamata di punti dopo la sconfitta di Rimini. Senza dimenticare, poi, le gravi assenze in casa Samb con Stanco, Bove e Russotto, tanto per fare alcuni nomi, fuori per malanni fisici di varia entità. Tre punti che portano sì la firma di Rapisarda, ma anche quella di Fabio Pegorin che un minuto dopo il gol del vantaggio veneto con Grandolfo ha respinto una conclusione a botta sicura di Danti che poteva chiudere l’incontro in favore dei padroni di casa.
LA PARTITA – Roselli, con l’assenza di Stanco, inserisce Ilari a ridosso dell’unica punta Calderini, confermando poi gli stessi uomini che domenica scorsa hanno pareggiato con la Triestina. Insomma un 3-5-1-1. Novità anche in casa Virtus Verona con l’allenatore-presidente Fresco che rinuncia all’ attaccante Manarin per dare spazio all’ex Sirignano. Una gara giocata, almeno, nel primo tempo, sotto il profilo puramente fisico.
Si fa vedere per prima la Samb al 5’ con una velleitaria conclusione di Calderini dalla lunga distanza. Il primo intervento dell’incontro, però, lo deve effettuare Pegorin che respinge al 16’ un colpo di testa di Grbac. La risposta della Samb nove minuti dopo con Ilari che di sinistro impegna in due tempi Giacomel.

Mistero Roselli

Alla mezzora gran punizione del numero venti rossoblù con l’estremo difensore veneto che si esalta nella respinta. Il match si surriscalda nei minuti finali del primo tempo. Al 42′ la Virtus Verona passa in vantaggio. Affondo di Sirignano dalla sinistra che serve al centro Grandolfo.  Di Pasquale in anticipo si lascia scavalcare dal pallone, lamentando una spinta da parte dell’attaccante veronese che controlla egregiamente la sfera e batte l’incolpevole Pegorin. Il replay televisivo non evidenzia alcuna infrazione da parte di Grandolfo. L’estremo difensore rossoblù, poi, salva la Samb dal tracollo dopo solo un minuto respingendo con i piedi una conclusione ravvicinata di Danti.
Nella ripresa al 3’ ecco l’espulsione di Grbac. Il trequartista veneto cerca l’inserimento centrale in area con Gelonese che in fase di recupero tocca il pallone. Il numero dieci cade a terra con Pasciuta di Agrigento che rileva una simulazione. Secondo giallo e Virtus Verona in dieci. La Samb si getta in avanti. Roselli inserisce Di Massimo per Rocchi per aumentare il peso offensivo della sua squadra.

Pegorin ha salvato il risultato

Due minuti dopo è Cecchini con una conclusione di sinistro a sfiorare il palo. Al 15′ st la Samb pareggia. Calderini, praticamente immarcabile nel secondo tempo, sfonda a sinistra mettendo al centro un bel pallone su cui si fionda Rapisarda. La conclusione del capitano è talmente sporca che mette fuorigioco l’intervento di Giacomel.
Al17’ st si infortuna al ginocchio Di Pasquale con Roselli che inserisce al suo posto Miceli. Cambio anche in casa Virtus Verona con Rubbo che prende il posto di Danti. Ma è la Samb a crederci. Due giri di lancette ed è Calderini a sfiorare il palo con una conclusione di destro a giro. Al 26′ fa il suo esordio Caccetta al posto di Gelonese con l’ex Catania che si piazza a dirigere le operazioni. Giacomel sale sugli onori della cronaca al 35′ respingendo prima una conclusione sotto misura di Miceli e poi anche la ribattuta a rete di Caccetta.
La Samb non molla ed al 44’ è Di Massimo a colpire il palo direttamente su calcio di punizione. Al primo minuto di recupero ecco il gol vittoria. Corener basso di Signori, la palla attraversa l’area con Rapisarda pronto di destro a battere Giacomel. Finale di gara incandescente con l’espulsione di Casarotto per doppia ammonizione ed al fischio finale di Nzè per proteste. I rossoblù, invece, vanno ad esultare sotto il settore ospiti dove erano presenti oltre un centinaio di tifosi giunti da San Benedetto del Tronto.

VIRTUS VERONA (3-4-1-2): Giacomel 6,5; Trainotti 6, N’Ze 6, Rossi 6; Sirignano 6, Casarotto 6, Danieli 6, Lavagnoli 6; Grbac 5; Danti 5,5 (18’st Rubbo 5,5), Grandolfo 6,5 (39’st Manarin sv). A disp. Sibi, Chironi, Pinton, Santuari, Maccarone, Ferrara, Frinzi, Merci, Fasolo, Momentè. All. Fresco 6.

SAMB (3-4-1-1): Pegorin 7; Celjak 6,5 Zaffagnini 6,5 Di Pasquale 5,5 (17’ st Miceli 6);Rapisarda 8 Rocchi 6(5’ st Di Massimo 6,5) Gelonese 6 (26’ st Caccetta 6) Signori 6,5 Cecchini 6,5; Ilari 6; Calderini 7. A disposizione: Sala, Islamaj, De Paoli, Panaioli, Gemignani. Allenatore: Roselli 6,5.

Arbitro: Pasciuta di Agrigento 6.

Reti: 42’pt Grandolfo (V), 15’st e 46’st Rapisarda (S).

Note: espulsi Grbac (V), Casarotto (V) e Nze (V). Ammoniti Rocchi (S) e Zaffagnini (S). Spettatori 300 circa di cui oltre cento provenienti da San Benedetto. Angoli 6-3 per la Samb. Recupero 1’+4′.

IL GIRONE B DELLA SERIE C

Risultati: Giana Erminio-Feralpi Salò 2-4, Gubbio-Monza 0-0, Alto Adige Sud Tirol-Pordenone 1-1, Teramo-Renate 2-2, Ternana-Vicenza 0-2, Triestina-Imolese 1-0, Fermana-Albinoleffe 0-0, Vecomp Verona-Samb 1-2, Fano-Rimini 1-0, Ravenna-Vis Pesaro 1-0.

Classifica: Pordenone 26 punti, Triestina e Feralpi Salò 25, Fermana 24, Vicenza e Ravenna 23, Vis Pesaro 22, Ternana 20, Alto Adige Sud Tirol e Imolese 19, Monza 17; Samb, Giana Erminio e Rimini 15, Gubbio 13, Fano e Renate 12, Albinoleffe 11, Vecomp Virtus Verona 10.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X