Quantcast
facebook rss

I laureandi in Economia della Politecnica
a lezione dai Giovani Imprenditori

SAN BENEDETTO - L'incontro ha dato l'opportunità ai giovani di ascoltare importanti testimonianze aziendali, di avere una visione d'insieme del sistema imprenditoriale locale, di conoscere le più importanti competenze trasversali
...

Daniele Faraotti

Una lezione speciale avente come docenti una delegazione del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Centro Adriatico, guidata dal presidente Massimiliano Bachetti, che nei giorni scorsi alla sede di San Benedetto del Tronto dell’Università Politecnica delle Marche per incontrare alcuni laureandi del terzo anno di corso. Al meeting con gli studenti hanno preso parte imprenditori di assoluto riferimento del nostro territorio: Silvia Merlini della Gem Elettronica, Daniele Faraotti della Fainplast e Angiolo Mannini del Suolificio Mannini. L’incontro che si è inserito nel più ampio progetto dell’Università Politecnica delle Marche dal titolo “Youth On Air”, realizzato grazie al contributo della Regione Marche e curato da Radio Incredibile, Blow Up e il Comune di  Grottammare, ha dato l’opportunità ai giovani di ascoltare importanti testimonianze aziendali, di avere una visione d’insieme del sistema imprenditoriale locale, di conoscere le più importanti competenze trasversali (le cosiddette “soft – skill”) oggi richieste dalle imprese e di ricevere utili consigli per affrontare al meglio un colloquio di lavoro. Grande soddisfazione per la perfetta riuscita dell’iniziativa è stata espressa dal professor Marco Gallegati, delegato al Job Placement dell’Università Politecnica delle Marche e dal Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori, Massimiliano Bachetti. «In un periodo di profonde e pervasive trasformazioni e in un momento storico così delicato per la nostra economia – afferma Bachetti – è di vitale importanza instaurare rapporti sempre più diretti, costanti e costruttivi tra il mondo delle imprese e quello dell’Università». «Sono convinto che il rilancio economico e sociale – continua il Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Centro Adriatico – passi attraverso una sinergia sempre più stretta tra il sistema produttivo e il sistema della conoscenza: le Università riuscirebbero così a costruire profili professionali più coerenti e vicini alle esigenze degli imprenditori mentre le imprese troverebbero le migliori energie e le risorse più adatte per essere sempre più competitive sui mercati». «Il nostro futuro – conclude Massimiliano Bachetti – dipende da noi:  dalla volontà e dalla capacità  che avremo come territorio di pensare, costruire e implementare progetti per i giovani e quindi anche quelli riguardanti le Scuole e le Università. Ecco perché come Gruppo Giovani continueremo a lavorare –  con la passione e l’entusiasmo di sempre – per realizzare iniziative che coinvolgano insieme imprenditori, manager,  docenti e studenti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X