Quantcast
facebook rss

L’Ora del ritratto al “Meletti”,
in posa la fotografa Desirèe Di Caro

ASCOLI - Figlia di Peppe Di Caro, docente del Liceo artistico “Licini” e fotografo ufficiale dei "David di Donatello", ha ereditato l’amore per la fotografia e il talento. E' lei la terza protagonista dei ritratti dal vivo realizzati al Caffè Meletti dal pittore Dante Fazzini. Lunedì riposo, si ricomincia martedì con il baritono Vittorio Vitelli
...

Desirèe Di Caro e Dante Fazzini al Caffè Meletti

di Franco De Marco

(foto Goffredo Zucchetti)

Da suo padre, Peppe Di Caro, docente del Liceo artistico “Osvaldo Licini”, fotografo ufficiale dei David di Donatello, ha naturalmente ereditato l’amore per la fotografia e il talento. Questa sera Desirèe Di Caro, 25 anni, è stata la terza protagonista dei ritratti dal vivo realizzati all’interno del Caffè Meletti di Ascoli dal pittore Dante Fazzini. L’Ora del ritratto ha vissuto un’altra intensa puntata in un Caffè Meletti gremito. Chi non aveva mai assistito alle performance di Dante Fazzini ha vissuto un momento di grande piacevolezza scoprendo i segreti di un pittore nell’uso di pennelli e colori. Come ripetiamo sempre: spettacolo nello spettacolo.

Desirèe Di Caro si è diplomata nel Liceo artistico “Osvaldo Licini” poi ha frequentato la Scuola romana di fotografia perfezionando la sua tecnica. Da poco ha abbracciato la professione e, considerando il suo talento e la sua bravura, sicuramente saprà ottenere risultati di rilievo. Ama la fotografia di moda. Intanto sta effettuando una ricerca sulle ricette italiani tipiche fotografando dall’alto i singoli ingredienti di queste ricette che fanno della cucina italiana la migliore del mondo. Per una sera è stata lei a mettersi in posa davanti a Dante Fazzini che ha realizzato un altro dei suoi sapienti ritratti pieni di cromatismi e sentimenti. Ritratti di pennello e di cuore. Ad assistere alla performance, naturalmente, anche papà Peppe il quale, oltre che fotografo particolarmente raffinato, come detto da molti anni è il fotografo ufficiale dei premi David di Donatello. Tantissimo i grandi attori e registi che ha avuto occasione di immortalare: da Alberto Sordi a Claudia Cardinale a Ettore Scola a Dino Risi a Quentin Tarantino, eccetera.

L’Ora del ritratto non si ferma nemmeno domani domenica. A partire dalle 18 davanti a Dante Fazzini, in posa sulla sedia, ci sarà lo scultore del travertino Giuliano Giuliani. Un faccia a faccia tra artisti ascolani di enorme spessore ed entrambi molto legati alla lore terra. L’appuntamento non è da perdere. Non avrà invece luogo la prevista presentazione del book “Dante Fazzini il mestiere del pittore”. E’ stata rinviata, a data da destinarsi, nella Libreria Rinascita.

Lunedì riposo. Martedì 18 sarà la volta del baritono Vittorio Vitelli, mercoledì 19 dello scultore Ado Brandimarte, giovedì 20 del fotografo Sandro Riga, venerdì 21 del conduttore televisivo Massimiliano Ossini, il 23 del regista cinematografico Giuseppe Piccioni e il 28 chiudsu con il musicista Massimo Morganti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X