Quantcast
facebook rss

Ascoli, Pulcinelli: «Possiamo puntare
a qualcosa di interessante,
ora ci aspettano tre finali»

SERIE B - Il patron bianconero ha seguito in tivù la partita con il Cittadella. I complimenti ai giocatori e allo staff. L'invito ad andare allo stadio venerdì sera per la gara col Brescia. Gli elogi ad Ardemagni: «Dal suo rientro si trova in una media goal da record, tre in quattro giornate»
...

Massimo Pulcinelli al “Del Duca” con doppia sciarpa sotto la curva sud (Foto Edo)

Massimo Pulcinelli il giorno dopo Ascoli-Cittadella. Il patron bianconero parla della prestazione della squadre, del primo rigore a favore, dell’assenza di cartellini rossi (dopo tre consecutivi a Pescara, con lo Spezia in casa e a Venezia), del prossimo avversario (il Brescia) e del bomber Ardemagni. Eccolo: «Siamo felici di esserci finalmente meritati un rigore a favore, e di averlo segnato visto che non siamo abituati. Felici anche di non aver avuto espulsioni: mi sembra di aver fatto un grande passo avanti contro il Cittadella. Ho visto un grande Ascoli. Vederlo in tv, almeno a me, fa fare una analisi migliore perché piu concentrato. Abbiamo giocato bene con intensità, determinazione, compatti. Un primo tempo che può essere veramente preso in considerazione per puntare a qualcosa di interessante, rimanendo ovviamente umili sul primo obiettivo».

«Ma il Cittadella che avevo visto in tre occasioni – continua Pulcinelli – è squadra forte e difficilissima da affrontare. Quindi vedo il bicchiero mezzo pieno. La squadra è solida e costruita bene. Ora vediamo le prossime tre “finali” (Brescia, Palermo e Crotone, ndr) e poi vediamo come migliorare il team a gennaio per il nostro obiettivo che rimangono i play off. Complimenti a tutto il nostro team. Venerdì tutti al Del Duca contro il Brescia senza scuse, senza ma e senza se, convinti di non essere secondi a nessuno. Complimenti al bomber Ardemagni che dal suo rientro si trova in una media goal da record: tre in quattro giornate».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X