facebook rss

Parcheggi, salta il vertice con la Saba
Castelli: «Ma solo per motivi logistici,
e comunque non esistono debiti»

ASCOLI - Il primo cittadino spiega i motivi del rinvio dell'annunciato confronto di lunedì. Poi, sui presunti debiti del Comune, precisa: «Si tratta solo di patto contrattuale, sto parlando di 6 milioni di euro che dovremmo riconoscere alla Società qualora non dovessimo rispettare la convenzione stipulata nel 2002». Il vertice slitta probabilmente a febbraio

di Adriano Cespi

Salta il vertice Castelli-Saba sul nodo parcheggi fissato per domani mattina. «A causa di motivi logistici – spiega lo stesso sindaco – l’incontro non si terrà. A questo punto, con le festività di mezzo, il faccia a faccia credo che slitterà ad anno nuovo».

Il sindaco Castelli

Dunque, la richiesta della Commissione Servizi comunali e del suo presidente Simone Matteucci, di ottenere dalla Multinazionale notizie in merito alla gestione dei parking cittadini, sembra cadere nel vuoto. Intanto, però, rispetto a presunti debiti, di cui parla l’opposizione, che il Comune avrebbe contratto con la Saba, il sindaco interviene per fare chiarezza.

Simone Matteucci

«Non si tratta di debiti – precisa Castelli – ma di patto contrattuale, inerente il piano economico-finanziario, fissato, nel 2002, all’atto della stipula della convenzione, dall’allora giunta Celani. Sto parlando di circa 6 milioni di euro che l’Amministrazione dovrebbe riconoscere alla Saba qualora si dovesse decidere di non rispettare quel contratto e di riprenderci la gestione dei parcheggi prima della scadenza naturale prevista, se non sbaglio, nel 2036».

Parcheggi in centro, ma quanto costate! In città i più cari delle Marche, e intanto scatta lo sconto di Natale

Ascoli, Matteucci diffida la Saba: «Fuori i conti dei parcheggi o salta la convenzione»


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X