Quantcast
facebook rss

Con “Il dolore dimenticato”
si chiudono gli incontri
con i medici specialisti

OFFIDA - Ultimo appuntamento al Centro Beato Bernardo con i dottori Maurizio Massetti e Luciano Mariani, anestetisti e rianimatori dell'ospedale "Mazzoni" di Ascoli. E una bella notizia: al Poliambulatorio verranno trattate anche le malattie croniche. L'annuncio: «Due giovedì al mese, sarà un servizio per l'intera vallata del Tronto»
...

I medici Maurizio Massetti e Luciano Mariani

di Simone Corradetti
Si è svolto a Offida l’ultimo incontro con i medici specialisti che sono stati ospitati tutti al Centro polifunzionale del Beato Bernardo, organizzati da Gino Listrani il quale si ritiene molto soddisfatto per la notevole partecipazione, e annuncia un 2019 ricco di iniziative. Nell’ultima puntata è stato il turno degli anestesisti e rianimatori dell’ospedale “Mazzoni” di Ascoli, i dottori Maurizio Massetti e Luciano Mariani, i quali hanno sviluppato il tema del “dolore dimenticato” che coinvolge moltissimi pazienti cronici.
«I medici – ha detto Massetti – non possono dimenticare le sofferenze dei malati cronici ma devono aiutarli tramiti meccanismi di cronicizzazione del dolore, utilizzando anche trattamenti terapeutici a livello farmacologico, procedurale e invasivo.
Sulla popolazione, conclude, vengono individuati i soggetti più a rischio come donne, bambini e anziani».
Poi è stata la volta del dottor Luciano Mariani. «Abbiamo finalmente la possibilità di trattare le malattie croniche con l’apertura di un nuovo ambulatorio nel Distretto sanitario di Offida in via Garibaldi – le parole di Mariani – in modo tale da poter offrire un efficiente servizio per l’intera vallata del Tronto, mettendoci a disposizione dei cittadini due giovedì al mese».
Insomma nel Poliambulatorio di Offida, oltre alle visite specialistiche, medici curanti, centro prelievi del sangue, guardia medica e la Potes del 118, arriverà questo nuovo servizio a disposizione di tutti coloro che ne avranno bisogno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X