Quantcast
facebook rss

Due furti in rapida sequenza,
torna l’incubo
della banda delle auto

SAN BENEDETTO - Un'Alfa a Sant'Egidio, poi una Land Rover a Grottammare: ritrovate dai Carabinieri che hanno sventato pure un furto di gomme a Monteprandone e ora sono sulle tracce dei malviventi
...

I Carabinieri di San Benedetto in azione (Foto Cicchini)

di Andrea Ferretti

I Carabinieri della Compagnia di San Benedetto sono sulle tracce di una banda specializzata in furti d’auto. Forse non si tratta di quella sgominata di recente dagli stessi militari dell’Arma, quella che agiva muovendosi con autentici blitz notturni raggiungendo con un metodo seriale la riviera picena provenienti da Cerignola (Foggia). Stavolta le misure di prevenzione dei Carabinieri hanno portato, la notte scorsa, al rinvenimento di due auto appena rubate. Questa è la prima buona notizia. La seconda è che i ladri, messi in fuga, potrebbero avere le ore contate.

Tutto è cominciato in via Cefalonia, a Grottammare, dove il propriertario ha denunciato il furto della propria Land Rover. I Carabinieri si sono messi sulle tracce del mezzo rubato che poco dopo hanno intercettato ad Alba Adriatica (Teramo). I ladri se la sono data a gambe, in compenso la Land Rover è stata restituita al proprietario. Ma non è finita. Non lontano da dove era parcheggiata la Land Rover, i Carabinieri hanno notato una Alfa Romeo Giulietta che, dopo un rapido controllo, è risultata anch’essa rubata. Era stata sottratta al proprietario che l’aveva parcheggiata sotto la sua casa a Sant’Egidio alla Vibrata (Teramo). A questo punto è del tutto evidente che i due furti sono collegati tra loro, ma anche che ad agire è una banda che conosce molto bene il territorio a cavallo di Marche e Abruzzo. Chissà, magari sono anche del posto.

Secondo i Carabinieri il furto della Land Rover può essere collegato a successive “spaccate” che la banda forse in procinto di effettuare prendendo di mira qualche attività commerciale della zona. In una delle notti più agitate dell’ultimo periodo, i Carabineiri di San Benedetto e i colleghi delle Stazioni dell’hinterland hanno anche sventato un furto di gomme in una ditta di Monteprandone. In questo caso i ladri se la sono svignata quando hanno visto l’arrivo della vigilanza privata e quindi dei Carabinieri. Sempre secondo questi ultimi, il tentato furto potrebbe essere collegato al furto della Land Rover. Insomma, notte agitata ma bottino zero per la banda. Che, finchè non verrà scoperta, ci riproverà. Intanto i Carabinieri stanno visionando le immagini di diverse telecamere di sorveglianza ed effettuando rilievi sulle auto rubate e poi ritrovate. La speranza è poter individuare i banditi e fermarli prima che colpiscano di nuovo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X