Quantcast
facebook rss

Muore investito da un’autocisterna
davanti al supermercato

MONTEGRANARO - Sul posto l'auto medica del 118, i volontari della croce Gialla di Montegranaro e i carabinieri. Subito le condizioni del pedone, rimasto bloccato sotto la parte anteriore del tir, sono apparse disperate. Giuseppe Tarabelli, 78 anni, impegnato nel sociale, era molto stimato e conosciuto nella sua Montegranaro e non solo.
...

 

Dramma questa mattina attorno alle 11.30 a Montegranaro, in via Fermana Nord, di fronte al supermercato Sì con Te.  Giuseppe Tarabelli 78 anni appena compiuti, del posto e conosciutissimo in città, è stato investito da un’autocisterna adibita al trasporto di carburante in prossimità dalle strisce pedonali. Subito le condizioni del pedone, rimasto bloccato sotto la parte anteriore del tir, sono apparse disperate.

Sul posto l’auto medica del 118, i volontari della croce Gialla di Montegranaro e i carabinieri.  Una dinamica ancora tutta in fase di accertamento da parte dei militari dell’Arma della stazione di Montegranaro. Sul posto anche il comandante Giancarlo Di Risio. Sanitari che hanno estratto l’uomo da sotto il mezzo pesante ed hanno iniziato immediatamente le operazioni di rianimazione. Diverse le persone che si sono riversate in strada per capire cose fosse accaduto.  Strada che è rimasta bloccata per consentire il soccorso.  Purtroppo, nonostante i disperati tentativi, anche con l’ausilio del defibrillatore,  non c’è stato niente da fare. Inizialmente era stata allertata anche l’eliambulanza, chiamata che poi è stata annullata. Nel frattempo sul posto sono arrivati anche i familiari del 78enne residente a poca distanza dal luogo della tragedia. Il signor Giuseppe era molto stimato e conosciuto nella sua Montegranaro, dove aveva svolto anche volontariato proprio come milite della Croce Gialla.

Numerosi i messaggi di cordoglio partendo da tutta la Poderosa Pallacanestro Montegranaro: “Società, staff e giocatori, si unisce al dolore della famiglia Tarabelli per la tragica scomparsa di Giuseppe.  Uomo stimatissimo in città, da sempre vicino al mondo del basket e del sociale, era fratello di Mario e padre di Maurizio, uno dei primi pionieri a vestire la canotta della Poderosa. Le nostre più sentite condoglianze”.

(notizia in aggiornamento)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X