Quantcast
facebook rss

Ascoli-Brescia, mister Vivarini:
«Servirà ancora più cattiveria»

SERIE B - L'allenatore deve assegnare due maglie, ma i giocatori sono tre: Addae, Cavion e Frattesi. Anche per il reparto arretrato deciderà venerdì mattina. Il 24° anniversario di Rozzi e i calzettoni rossi: «Da bambino ero suo appassionato, gli riconosco un merito immenso». Arbitra l'esperto Nasca
...

Mister Vincenzo Vivarini in piedi davanti la sua panchina al “Del Duca” (Foto Edo)

Vivarini a tutto campo. Il mister parla prima dell’allenamento di rifinitura, a porte chiuse, che ha fatto svolgere ai suoi al “Del Duca” per assaggiare il terreno dove domani sera si sfideranno il suo Ascoli e il Brescia. Il mister viene subito al sodo e spiega le condizioni fisiche di alcuni bianconeri. «D’Elia ha avuto un affaticamento ma ha recuperato e ci sarà. A centrocampo devo sceglierne due fra Addae, Cavion e Frattesi (l’unico titolare certo è Troiano, ndr), ma è un ballottaggio positivo perché tutti e tre danno garanzie importanti. In difesa farò scelte legate alle caratteristiche del Brescia, i dubbi li scioglierò domani».

Tonali del Brescia

Parlando del Brescia, non si può non parlare del bomber Donnarumma e di Tonali, il nuovo golden boy del calcio italiano. Vivarini: «Il Brescia ha fatto investimenti importanti e lo affrontiamo in un momento in cui è in grande condizione, ma penso che i nostri avversari abbianmo timore di affrontare l’Ascoli. Il Brescia non è però solo Donnarumma e Tonali, è una squadra dalle grandissime qualità e individualità. Ci sarà da battagliare e servirà una partita di grande personalità. Rispetto al Cittadella, il Brescia fa meno aggressività ma ha più qualità e cerca di giocare palla da dietro. Ma la gara dobbiamo dominarla noi e dobbiamo essere noi a decidere cosa deve accadere in campo».

Ascoli-Brescia sarà la “partita con i calzettoni rossi”. E sulla ricorrenza del 24° anno della morte di Costantino Rozzi, Vivarini rivela che «da bambino ero suo appassionato di Rozzi, gli riconosco un merito immenso, ma non dobbiamo fare errori sotto questo aspetto, la gara va preparata con determinazione e cattiveria. Poi a fine partita potremo dire qualcosa su questo aspetto. Rucordiamoci cosa accadde in occasione della ricorrenza del 120° anniversario (Ascoli-Padova 2-3, ndr)».

ARBITRA NASCA – Per dirigere Ascoli-Brescia il designatore Morganti ha pensato a Luigi Nasca di Bari, arbitro esperto, uno dei migliori in circolazione. Sarà coadiuvato da Giovanni Luciano di Lamezia Terme (Catanzaro) e Manuel Robilotta di Sala Consilina (Salerno), quarto ufficiale Luigi Carella di Bari.

L’arbitro Nasca


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X