Quantcast
facebook rss

Il turno di Natale
si apre al “Del Duca”

SERIE B - La terzultima giornata del girone di andata comincia sotto i riflettori con Ascoli-Brescia, e prosegue con due partite sabato pomeriggio e poi con ben sei sfide domenica, compresa una all'ora di pranzo
...

di Andrea Ferretti

Giro di boa meno tre. Ancora 270 minuti, e la B volta pagina per ripartire, ad anno nuovo, con la prima di ritorno. Ancora tre partite e sarà anche possibile fare il primo vero bilancio di una stagione anomala che coincide con il primo campionato a 19 squadre, con i turni di riposo che non  permettono mai di avere un quadro definito della situazione. Il 17° turno di andata si apre stavolta al “Del Duca” dove l’Ascoli si appresta a ricevere la squadra più in forma del momento. Ecco perchè i tre punti in palio rappresentano per la squadra di Vivarini un piatto così ghiotto che più ghiotto non si può. L’Ascoli finora con le “grandi” ha sempre fatto bene, salvo poi scivolare con squadre, sulla carta non proprio irresistibili, come Padova e Livorno. E mettiamoci pure il Venezia che, se non ci fosse stato il rosso (giusto e meritato) a Rosseti, il Picchio avrebbe un punto in più in classifica. Graduatoria che invece la vede a metà  dopo 5 vittorie, 5 pareggi e 5 sconfitte, più un turno di riposo già osservato al contrario di tre squadre che finora hanno invece giocato sempre come Pescara, Lecce e Cosenza. Il Natale non fa sconti, e anche questa giornata vivrà su sei tappe diluite però stavolta in soli tre giorni. Sabato pomeriggio ci sono un interessante Cremonese-Carpi, con i lombardi in crisi e gli emiliani ringalluzziti, e il testa-coda Livorno-Verona. Domenica all’ora di pranzo attesa sfida all’Arechi tra Salernitana e Foggia che in panchina non hanno più Colantuono (dimissionario) e Grassadonia (esonerato e sostituito da Padalino). Il turno si chiude domenica con tre gare alle 15, una alle 17,30 e una alle 21. Quest’ultima è uno dei tanti derby del sud, Benevento-Crotone, con i giallorossi che devono ancora dmostrare ai loro tifosi di essere in grado di rispettare i programmi della vigilia che prevedevano un immediato ritorno in Serie A.

Corini, allenatore del Brescia

LA 17^ GIORNATA DI ANDATA

Venerdì 21 dicembre ore 21 Ascoli-Brescia

Sabato 22 dicembre ore 15 Cremonese-Carpi, Livorno-Verona

Domenica 23 dicembre ore 12,30 Salernitana-Foggia

Domenica 23 dicembre ore 15 Cittadella-Perugia, Lecce-Padova, Venezia-Cosenza

Domenica 23 dicembre ore 17,30 Spezia-Palermo

Domenica 23 dicembre ore 21 Benevento-Crotone

Riposa: Pescara

LA CLASSIFICA: Palermo 30 punti, Brescia 27, Pescara e Lecce 26, Verona e Cittadella 25, Benevento e Perugia 22, Spezia 21; Ascoli, Venezia e Salernitana 20, Cremonese 19, Cosenza 15, Carpi 13, Crotone e Foggia 12, Padova 11, Livorno 10.

I MARCATORI

14 gol Donnarumma (Brescia)

9 gol Mancuso (Pescara)

7 gol Coda (Benevento)

6 gol La Mantia (Lecce), Nestorovski (Palermo), Palombi (Lecce), Vido (Perugia)

5 gol Bocalon (Salernitana), Diamanti (Livorno), Di Mariano (Venezia), Finotto (Cittadella), Mancosu (Lecce), Okereke (Spezia), Torregrossa (Brescia), Tutino (Cosenza), Verre (Perugia)

4 gol Ardemagni (Ascoli), Bonazzoli (Padova), Falco (Lecce), Morosini (Brescia), Pazzini (Verona), Strizzolo (Cittadella), Kragl (Foggia), Trajkovski (Palermo)

3 gol Brosco e Cavion (Ascoli), Bandinelli (Benevento), Bartolomei e M. Ricci (Spezia), Cappelletti (Padova), Citro (Venezia), Casasola e Di Tacchio (Salernitana); Budimir, Firenze e Kwankwo (Crotone), Di Carmine (Verona), Iori e Schenetti (Cittadella), Mazzeo (Foggia), Maniero (Cosenza), Melchiorri (Perugia), Monachello (Pescara), Mogos (Cremonese), Mokulu (Carpi), Moreo e Puscas (Palermo)

2 gol Insigne, Asencio e F. Ricci (Benevento), Baclet (Cosenza), Brighenti (Cremonese), Ninkovic (Ascoli); Capello, Mazzocco, Cappelletti e Ravanelli (Padova); Iemmello, Loiacono, Gerbo, Tonucci, Deli, Galano, Camporese e Cicerelli (Foggia), Ryder Matos e Caracciolo (Verona); Pasciuti, Vano, Concas e Jelenic (Carpi), Bentivoglio (Venezia); Brugman, Cocco, Del Sole e Gravillon (Pescara), Rosina (Salernitana), Tabanelli (Lecce), Giannetti e Raicevic (Livorno); Galabinov, Gyasi, Crimi e Pierini (Spezia), Henderson e Zaccagni (Verona), Rajkovic e Salvi (Palermo), Tremolada (Brescia)

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X